menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Botti, centrale della Canottieri Ongina-4

Massimo Botti, centrale della Canottieri Ongina-4

Volley B - Canottieri senza il mal di trasferta

Romagna amica, questa volta. Con una prova di carattere, la Canottieri Ongina espugna il PalaPedriali di Morciano superando 3-2 la Dolciaria Rovelli e sfatando il tabù esterno. I monticellesi, infatti, non avevano ancora vinto lontano da casa nel...

Romagna amica, questa volta. Con una prova di carattere, la Canottieri Ongina espugna il PalaPedriali di Morciano superando 3-2 la Dolciaria Rovelli e sfatando il tabù esterno. I monticellesi, infatti, non avevano ancora vinto lontano da casa nel girone di ritorno, con l'ultimo urrah risalente al 10 gennaio sul campo del Monselice.
Soltanto due settimane fa, la Romagna era stata amara con il ko in quattro set contro Forlì, mentre ora è arrivato questo successo che permette a Botti e compagni di avvicinarsi alla zona play off, ora distante due lunghezze. Canottieri Ongina 40 punti e quinto posto, Carpi 41 alla quarta piazza e Prata terza con 42 punti, con queste ultime due formazioni sconfitte in questo turno rispettivamente da Fanton Modena Est e da Ferrara.
Sotto 2-1, la Canottieri Ongina è riuscita a ribaltare la situazione e il successo sofferto contro la Cenerentola non deve sminuire il valore di questa vittoria. Morciano, infatti, ha cambiato veste rispetto all'andata, grazie alla crescita di una squadra giovane e all'innesto dell'opposto Tozzi. In Romagna è stata la battaglia che mister Bruni aveva pronosticato e che i suoi ragazzi hanno saputo interpretare al meglio, uscendone positivamente alla distanza. A livello individuale, superlativo Massimo Botti (19 punti) e molto bene anche Danilo De Santis (25 punti).

DOLCIARIA ROVELLI-CANOTTIERI ONGINA 2-3
(23-25, 25-22, 25-21, 15-25, 11-15)
DOLCIARIA ROVELLI: Rossi, Boncompagni 13, Bizzarri 14, Tozzi 20, Spinelli 15, Caselli 7, Ferraro (L), Donzella, Gramolini 1, Santi. N.e.: Pietrelli, Shelepayuk. All.: Mecarelli
CANOTTIERI ONGINA: Giumelli 7, Codeluppi 11, Berni 5, De Santis 25, Binaghi 11, Botti 19, Tencati (L), De Biasi 5, Boniotti 1, Merli, Fortini. N.e.: Miranda, Soavi. All.: Bruni
ARBITRI: Federica Sorgato e Valentina Tassini
NOTE: Durata set: 31', 31', 32', 26', 18' per un totale di 2 ore e 18 minuti di gioco
Dolciaria Rovelli: battute sbagliate 8, ace 4, ricezione positiva 38 per cento (perfetta 16 per cento), attacco 49 per cento, muri 9, errori 24
Canottieri Ongina: battute sbagliate 14, ace 9, ricezione positiva 58 per cento, attacco 51 per cento, muri 7, errori 29.

B2 FEMMINILE
Romagna senza pietà. La trasferta della speranza, quella gara che avrebbe potuto riaprire i giochi, forse li ha definitivamente chiusi. La Pavidea Steeltrade è caduta per la terza volta in quella terra romagnola che sta diventando una vera e propria ossessione. Una sconfitta frutto di una prestazione priva di quella autorità e sicurezza che, invece, sarebbero state necessarie per provare l'impresa. La capolista Csi Clai Imola ha saputo giocare con maggiore determinazione e continuità, facendosi trovare sempre molto reattiva sia in ricezione, che in attacco dove la coppia di schiacciatrici Musiani-Zanotti ha messo a terra palloni nei momenti più importanti. Le fiorenzuolane hanno pagato dazio facendosi troppo spesso prendere dalla frenesia e andando incontro ai consueti black out che stanno diventando quasi una costante stagionale. Serviva la gara perfetta per riaccendere un briciolo di speranza e invece la gara perfetta l'hanno giocata le padrone di casa che, a conti fatti, hanno raccolto tre punti ampiamente meritati con i quali tenere il vantaggio sul Sanda Brugherio e avvicinarsi sempre più alla B1.
Adesso la classifica comincia ad allungarsi. La Pavidea Steeltrade scende due gradini. Non c'è molto da sorridere, la corsa ai play off si è complicata. ma fino a quando l'aritmetica non dirà l'ultima parola Fiorenzuola ha l'obbligo di crederci. Arriva la sosta pasquale, preludio alla volata finale quando bisognerà fare l'en plein a tutti i costi. Poi si vedrà.

CSI CLAI IMOLA-PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA 3-0
(25-21, 25-23, 25-20)
CSI CLAI IMOLA: Delli Pizzi 8, Musiani 18, Bertozzi, Grillini 3, Piolanti, Marangoni 2, Zanotti 11, Farabegoli, Balzani (L), Pedrazzi 10, Cavalli (L2). All. Luca Parlatini. II° all. Fabio Ghiselli.

PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA: Donida, Crotti, Boniotti 1, Anasanti 18, Errichiello 6, Guccione 5, Ciarlini, Musiari (L), Ambrosini 6, Vignola 2, Allegretti 7.All. Davide Zanichelli. II° all. Corrado Longhi (in panchina Giovanni Errichiello).
ARBITRI: Marco Marchetti e Marco Censi di Forlì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento