rotate-mobile
Volley B

Il Volley Academy Piacenza conquista i primi punti, per la Canottieri Ongina vittoria in rimonta

Non si sblocca l'Alsenese, si ferma la serie della Pallavolo Sangiorgio mentre il Miovolley cede in quattro parziali a Campagnola

ESPERIA CREMONA-CONAD ALSENESE 3-0

(25- 14, 25-20, 25-19)

ESPERIA CREMONA: Frugoni 8, Arcuri 4, Coppi 11, Brandini 13, Lodi 12, Pionelli 11, Zampedri (L), Pedretti, Rizzieri. N.e.: Ravera, Crestin, Martino. All.: Magri

CONAD ALSENESE: Tosi 1, Guccione 4, Romanin, Cornelli 4, Diomede 4, Gobbi 9, Toffanin (L), Poggi, Fava 4, Lago 8, Zagni, Sesenna 3. All.: Mazzola

ARBITRI: Coppola e Stazio

Non si sblocca la Conad Alsenese, che a Cremona incassa la terza sconfitta stagionale (la seconda consecutiva per 3-0) contro l’Esperia in altrettanti incontri disputati nel girone D di serie B1 femminile.  Come sabato scorso, la squadra di Enrico Mazzola si trovava di fronte un avversario di spessore, costruito per provare a centrare il salto di categoria, ma al di là dei meriti avversari, le gialloblù hanno faticato a esprimere la propria pallavolo e hanno incassato un netto passo falso, senza mai riuscire a riaprire le sorti dell’incontro, chiuso dalle padrone di casa in 72 minuti. Così, la Conad resta ancorata a quota zero punti in classifica, con un solo set all’attivo, centrato all’esordio in casa contro Imola.

Nella città del Torrazzo, la squadra di Mazzola ha vissuto una serata difficile soprattutto in ricezione: dalla linea dei nove metri l’Esperia ha trovato 9 ace e una pressione costante, con il primo tocco di Alseno spesso in difficoltà (come testimoniato dalle statistiche con il 32% di positività) e di conseguenza con un attacco poco efficace (27% di positività). I lampi migliori della Conad sono arrivati con la battuta nel secondo parziale e nel complesso con il muro (11block), ma nel complesso Cremona ha quasi sempre tenuto in mano le redini del gioco. Coach Mazzola ha tentato di invertire il trend dell’incontro mischiando le carte in sestetto inserendo prima Lago in posto quattro per Tosi (dal secondo set) e poi Fava per Guccione al centro (nella terza frazione), oltre a chiamare in causa tutte le effettive, ma non è bastato per evitare il 3-0.

cornelliesperia-2

“Abbiamo sofferto troppo in ricezione – commenta coach Mazzola – la qualità del primo tocco è determinante in questo campionato: se riceviamo così male poi diventa difficile impostare la nostra fase di cambiopalla. Credo comunque che sia più un discorso di atteggiamento: non dobbiamo scioglierci e abbatterci quando si presentano le difficoltà, altrimenti dilatiamo il gap di punti regalati. Inoltre, siamo riusciti a impensierire poco l’avversario: quando è accaduto, per esempio nel secondo set grazie alla battuta, anche la squadra che è al di là della rete può andare in difficoltà. Dobbiamo essere più tenaci e più continui”.

All’orizzonte la Conad Alsenese vede il derby piacentino di sabato contro il Fumara MioVolley Gossolengo: fischio d’inizio alle 21 al palazzetto di Alseno.

LA PARTITA – L’Esperia ritrova in sestetto Erika Pionelli in banda e Chiara Frugoni al centro, mentre la Conad parte con il 6+1 con cui ha iniziato gli scorsi impegni. Prime schermaglie a muro con Diomede che risponde ad Arcuri, mentre Coppi firma l’ace del 4-3. Lodi e Pionelli allungano (11-7, time out Mazzola), poi è la volta di Frugoni, prima in fast (13-8) poi in battuta (16-10). La seconda linea ospite vacilla e così il tecnico dell’Alsenese ferma nuovamente il gioco sul 18-10, ma il finale è solo di casa, con Brandini, Pionelli e Lodi (ace) per un 25-14 a senso unico.

Dopo il cambio di campo, la Conad riparte meglio in battuta mettendosi in evidenza con Gobbi (3-4). L’Esperia si affida al muro di Brandini (7-6), poi Coppi graffia al servizio (9-6, time out Mazzola). Le piacentine tentano la carta della seconda diagonale (Zagni e Sesenna per Romanin e Gobbi), con la stessa Sesenna che firma il -1 (10-9). E’ ancora Coppi ad aiutare l’Esperia, prima in diagonale (16-13) poi con l’ace del 18-14, poi il primo tempo di Brandini regala il 20-14 alla squadra di Valeria Magri. La stessa centrale graffia in battuta (22-16), Alseno si aggrappa a Gobbi, ma un secondo tocco di Arcuri vale il 25-20 e il 2-0.

Nella terza frazione, la squadra di Mazzola cerca di reagire nuovamente affidandosi ai muri di Diomede e Lago (in campo dal set precedente per Tosi) per il +3 ospite (7-10). L’Esperia, però, non sta guardare e impatta con Frugoni a quota 12. Coppi completa l’opera (17-15), Lodi e Pionelli murano Gobbi (20-16), avvicendata da Sesenna, ma Cremona non rallenta, chiudendo 25-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Volley Academy Piacenza conquista i primi punti, per la Canottieri Ongina vittoria in rimonta

SportPiacenza è in caricamento