rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Volley B

Lorena Amasanti e la fine di un incubo: «Ho riscoperto emozioni pazzesche». VIDEO

La capitana dell'Alsenese sta tornando ai suoi livelli dopo la rottura del crociato. «Siamo uno dei gruppi più belli in cui abbia giocato. Il campionato? Ci proviamo»

In effetti la partita in riva al lago di Lecco può essere davvero il momento spartiacque di Amasanti e delle gialloblù: «Sono in crescendo, ma non ancora al massimo della mia forma fisica. Contro il Cartiera sono riuscita a dare una mano importante alla squadra, specialmente in difesa e a muro, che poi sono stati decisivi. Credo di essere stata utile, soprattutto per il mio atteggiamento, per la tanta voglia di entrare in campo che avevo. Volevo trascinare le mie compagne alla vittoria e secondo me sono riuscita a trasmetterla, quindi penso che i buoni propositi per il 2019 saranno la mia voglia di giocare e il giusto approccio, contagiando ulteriormente le mie compagne».

L'anno nuovo sarà anche l'occasione per delineare meglio gli obiettivi personali e collettivi: «Per quanto mi riguarda voglio tornare a fare quello che facevo prima dell'infortunio, un punto di riferimento in attacco, finalizzando punti importanti, proprio come richiede il mio ruolo di opposto. Per quanto concerne la squadra io ho sempre creduto molto in questo gruppo per le doti individuali, riconoscendo sempre alle mie compagne caratteristiche tecniche importanti. Spesso le buone qualità dei singoli non bastano, però devo dire che siamo uno dei collettivi più belli di sempre, con uno spogliatoio coeso. Sapevo che non saremmo state al top ad ottobre perchè è una squadra nuova per metà, soprattutto nei ruoli chiave e quindi dovevamo trovare una quadratura del cerchio; stiamo continuando a lavorare tanto in palestra col preparatore e i risultati sono arrivati. Tuttavia sappiamo anche da gennaio in avanti è come se iniziasse un altro campionato, dove cambiano tanti fattori e escono i veri valori di tutte le squadre. É un torneo equilibrato, dove è fondamentale rimanere attaccati all'alta classifica, cercare di fare punti ogni sabato, poi le squadre più costanti avranno la meglio. Ovvio che siamo qui per provarci, anche perchè abbiamo visto che è un campionato alla nostra portata ma di più non posso dire, siamo un po' scaramantiche».

Dalla ripresa degli allenamenti – mercoledì 2 gennaio in vista della gara interna contro la Paleni Casazza – alla fine del campionato mancheranno centoventitré giorni durante i quali Lorena Amasanti e la sua Conad Alsenese cercheranno di ripetere le stesse gioie ed emozioni vissute dopo il primo punto del capitano gialloblù.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorena Amasanti e la fine di un incubo: «Ho riscoperto emozioni pazzesche». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento