menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tecnico Mauro Bartolomeo, confermato alla guida della Canottieri Ongina

Il tecnico Mauro Bartolomeo, confermato alla guida della Canottieri Ongina

Una ambiziosa Canottieri Ongina riparte da qualche volto nuovo e tre importanti ritorni

Lunedì 26 agosto raduno a Monticelli per la squadra di Bartolomeo, che inserisce nuovamente nel motore (provenienti dalla Serie A2) le facce conosciute di Beppe De Biasi, Sandro Caci e Bara Fall

Tre conferme, altrettanti graditi ritorni, ben sette volti nuovi e un’asticella che si alza. Sono questi alcuni numeri della nuova avventura alle porte per la Canottieri Ongina, formazione piacentina che ha terminato le vacanze ed è pronta per iniziare la preparazione in vista di un nuovo campionato in serie B maschile. Lunedì 26 agosto alle 19 al palazzetto di via Edison a Monticelli d’Ongina spazio al raduno, con la prima seduta di allenamento a seguire per la formazione del presidente Fausto Colombi, ottava nella scorsa stagione. In panchina è stato confermato il tecnico cremonese Mauro Bartolomeo, che si avvarrà di uno staff tecnico rinnovato con gli arrivi del vice Fausto Perodi, dello scoutman Massimo Piazzi e del preparatore atletico Matteo Bozzetti (ex schiacciatore giallonero). Continuità, invece, nello staff medico-fisioterapico con le conferme di Virginia Braghieri (fisioterapista) e Carlo Pini (medico sociale).

In campo, tante novità con una rosa rinnovata e rinforzata in campo e in panchina nei vari ruoli. La “diagonale” della scorsa stagione formata dal palleggiatore Federico Boschi e dall’opposto Henry Miranda è stata confermata, con altrettanti arrivi importanti come quello del regista Denis Kolev (figlio di Elena Nenkovska, ex nazionale bulgara) e dell’opposto parmigiano Riccardo Ferrari Ginevra, già “giustiziere” in passato dei gialloneri con Campegine.

Tutto nuovo, o quasi, il reparto di posto quattro: la linea verde è garantita dagli schiacciatori cremonesi Alessio Perodi (2002) e Lucio Piazzi (2001), mentre l’esperienza, insieme a centimetri e qualità, giunge dal volto nuovo Nicola Amorico (1985, lo scorso anno in A2 a Reggio Emilia) e dal ritorno di Sandro Caci (1993), che si appresta a vivere il quarto anno a Monticelli intervallato dall’esperienza dello scorso anno in A2 a Taviano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento