menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maja Ognjenovic, regista della Nordmeccanica (f. Rovellini)-2

Maja Ognjenovic, regista della Nordmeccanica (f. Rovellini)-2

Volley - Pomì-Nordmeccanica, quanti dubbi dall'infermeria

E’ un cammino parallelo quello che stanno affrontando Nordmeccanica e Casalmaggiore. Appaiate al secondo posto in classifica in campionato, a una sola lunghezza dalla coppia di testa Conegliano-Novara, entrambe al comando nel proprio girone di...

E’ un cammino parallelo quello che stanno affrontando Nordmeccanica e Casalmaggiore. Appaiate al secondo posto in classifica in campionato, a una sola lunghezza dalla coppia di testa Conegliano-Novara, entrambe al comando nel proprio girone di Champions League (Piacenza addirittura a punteggio pieno, già qualificata con due turni di anticipo) e tutte e due con problemi di infermeria.

REGIA - La sfida di domenica a Cremona (si inizia alle 17) è animata dall’attesa per le condizioni delle due palleggiatrici. Sia Maja Ognjenovic sia Carli Llyod si sono infortunate nel corso dell’ultima gara europea ed entrambe sono in forte dubbio per il confronto diretto. Lapalissiano sottolineare quanto inciderebbe l’assenza nel gioco delle rispettive squadre, dunque è molto probabile che prima di farle sedere in panchina Gaspari e Barbolini le provino tutte per recuperarle in extremis. La serba è rimasta vittima di un problema alla gamba, la statunitense si è infortunata a una mano facendo muro; non dovessero farcela, Piacenza può contare sulle qualità e sull’esperienza di Alessandra Petrucci, che ha preso in mano la Nordmeccanica nelle ultime tre gare, mentre la Pomì dovrebbe eventualmente affidarsi alla giovanissima Carlotta Cambi, classe 1996 cresciuta in A2 lo scorso anno con la maglia del Bakery.

DUBBIO - Piacenza ha anche un altro dubbio: Floortje Meijners si è allenata negli ultimi giorni con la squadra, ma è fuori causa da settimane e anche in questo caso il tecnico, d’accordo con lo staff medico, dovrà valutare se è il caso di gettarla nella mischia fin dal primo punto, se utilizzarla solo in caso di bisogno oppure se farla tornare al top in occasione della sfida di sabato prossimo contro Novara.
Insomma, tante incognite in questa sfida da quartieri altissimi, con Casalmaggiore che potrà comunque contare sulle qualità offensive della Kozuch, lo scorso anno in forza alla Nordmeccanica, e su Jovana Stevanovic, miglior muratrice del campionato. Piacenza dovrà opporsi con il gioco di squadra, fino a oggi risultato la vera arma segreta delle biancoblù. Nelle ultime gare la formazione di Gaspari ha dimostrato di attraversare un buon momento, adesso deve dimostrarlo nei prossimi appuntamenti in cui affronterà in rapida successione seconda e prima della A1. Si decide la griglia della Coppa Italia e Piacenza ha forza e qualità per entrarci da protagonista.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento