menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maja Ognjenovic, alla sua prima stagione a Piacenza (f. Rovellini)-2

Maja Ognjenovic, alla sua prima stagione a Piacenza (f. Rovellini)-2

Volley - La Nordmeccanica ritrova Meijners e Ognjenovic

Iniziamo dalle buone notizie, quelle che permettono alla Nordmeccanica di sorridere prima ancora di scendere in campo: Flortije Meijners e Maja Ognjenovic sono disponibili. Toccherà poi a Marco Gaspari decidere se e quanto utilizzarle domenica in...

Iniziamo dalle buone notizie, quelle che permettono alla Nordmeccanica di sorridere prima ancora di scendere in campo: Flortije Meijners e Maja Ognjenovic sono disponibili. Toccherà poi a Marco Gaspari decidere se e quanto utilizzarle domenica in casa di Montichiari (si inizia alle 18), valutando anche i successivi appuntamenti ravvicinati fra campionato e Champions, ma intanto le due giocatrici sono completamente a disposizione. Sia la palleggiatrice sia la schiacciatrice negli ultimi giorni si sono allenate a pieno regime, dimostrando di essere pronte a tornare in campo. La Meijners, che sabato festeggia i 29 anni, è assente da due mesi (l’ultima gara risale al 21 novembre in casa di Conegliano), per la Ognjenovic invece sono stati due gli stop consecutivi che hanno costretto la serba a un’assenza prolungata. In settimana anche Belien è rimasta vittima di un fastidioso inconveniente, un taglio all’occhio che però non le ha impedito di allenarsi regolarmente anche se con la protezione di occhiali speciali.

Nonostante i problemi fisici di due delle protagoniste principali in casa biancoblù, la Nordmeccanica ha comunque chiuso il girone di andata al quarto posto a una sola lunghezza dalla coppia di testa, in quello che si sta dimostrando il torneo più equilibrato degli ultimi anni. Il girone di andata ha dimostrato che non esistono gare scontate ed è possibile guadagnare in classifica o perdere punti ogni settimana.
Montichiari e Piacenza si sono affrontate pochi giorni fa al Trofeo Fusco di Busto Arsizio, in un incontro in cui le emiliane hanno avuto la meglio senza faticare più di tanto. Ma si trattava di una sfida “mascherata” a causa delle assenze di alcune giocatrici impegnate nei tornei di qualificazione olimpica; impossibile dunque tenerla come base da cui partire per valutare il confronto di domenica. La formazione di Gaspari è comunque favorita, almeno sulla carta, e finalmente dopo tanto tempo il tecnico potrebbe schierare dall’inizio la formazione titolare. Spazio dunque a Ognjenovic in regia, Sorokaite opposta, Bauer e Belien centrali, Marcon e Meijners di banda con Leonardi libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento