Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - La Nordmeccanica deve tornare a correre

La voglia di riscatto è la stessa. Piacenza e Bergamo si affrontano con un cammino che negli ultimi quindici giorni è stato molto simile: due sconfitte per le emiliane e altrettante per le lombarde, con Nordmeccanica e Foppapedretti capaci di...

Marco Gaspari, tecnico di Piacenza (f. Rovellini)
La voglia di riscatto è la stessa. Piacenza e Bergamo si affrontano con un cammino che negli ultimi quindici giorni è stato molto simile: due sconfitte per le emiliane e altrettante per le lombarde, con Nordmeccanica e Foppapedretti capaci di conquistare un solo punto. Squadre a caccia di rivincite quelle che si troveranno di fronte mercoledì alle 20.30 al PalaNorda, anche se obiettivamente il momento delle bergamasche sembra più difficile per una serie di motivi. Innanzitutto il valore delle avversarie affrontate: Piacenza ha perso con Modena e Conegliano, vale a dire terza e quarta in classifica, Bergamo ha alzato bandiera bianca con Vicenza e Club Italia, una squadra in lotta per entrare nei play off e le giovani azzurre, al secondo successo stagionale.
Oltretutto la Nordmeccanica, oltre a una migliore classifica, ha inserito in questi difficili quindici giorni di campionato il successo con il Le Cannet, che di fatto ha spianato la strada in Champions alle biancoblù. Le francesi non saranno avversarie irresistibili, ma chiudere l’andata della prima fase a punteggio pieno e con un solo set perso è un segnale importante e corroborante.

ASSENZA - Di fronte alle lombarde, Gaspari dovrà nuovamente fare a meno di Meijners, infortunata al polpaccio nella gara con Conegliano. Il recupero procede regolarmente ma non si vuole correre alcun rischio, così l’olandese si ripresenterà in campo solo quando sarà tornata al top. Già decisa la sostituta, con Pascucci confermata in banda in diagonale a Marcon, come visto nella fase finale della gara di Conegliano e in Champions con il Le Cannet. Se dovesse servire una mano in ricezione ecco pronta Valeriano, una garanzia in seconda linea anche solamente per qualche sprazzo.
Intanto nella giornata in cui Piacenza ha riposato, seguendo il campionato da “esterna”, la massima serie ha confermato quanto si vede da settimane: non esistono gare scontate e ogni sfida presenta grandi difficoltà. Così nonostante lo stop previsto dal calendario la Nordmeccanica è ancora a due lunghezze dalla vetta, ora occupata da Casalmaggiore e da una Novara data in crisi ma ancora là in alto. Ancora prestissimo per fare qualche conto, ma mercoledì sarebbe importante che le biancoblù si lascino alle spalle un momento non felicissimo garantendo al contempo una decisa spallata a Bergamo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento