Questo sito contribuisce all'audience di

Volley A1- Gaspari: «E ora le partite che scottano»

Mostra un sorriso soddisfatto coach Marco Gaspari dopo la vittoria contro Vicenza: «Queste sono le partite più pericolose - ha detto il tecnico - perché rischi di abbassare il livello di attenzione e di incappare in brutte sorprese, può succedere...

Marco Gaspari
Mostra un sorriso soddisfatto coach Marco Gaspari dopo la vittoria contro Vicenza: «Queste sono le partite più pericolose - ha detto il tecnico - perché rischi di abbassare il livello di attenzione e di incappare in brutte sorprese, può succedere quando giochi tanto e spesso. Ho visto l’atteggiamento giusto in campo, questa squadra sta crescendo. Stasera abbiamo vinto con un risultato netto, rotondo, e sono soddisfatto».
Una Nordmeccanica che avrà una serie d’impegni ravvicinati che potranno determinare, in positivo o in negativo, l’andamento della stagione: «Stiamo iniziando a sentire l’odore del sangue, nel senso che ci stiamo avvicinando alle partite che scottano. Ora voglio pensare solo a Sopot e alla sfida di Champions, perché ci tengo a portare Piacenza tra le 6 squadre più forti d’Europa». Anche il campionato sta dando le sue belle soddisfazioni: «Siamo stati bravi, soprattutto per essere dove siamo avendo dovuto sopperire, per 2 mesi, alle assenze di due giocatrici del calibro di Meijners e Ognjenovic». Dopo Sopot ci sarà anche la partita contro Modena in Coppa Italia: «Non ci voglio pensare, adesso sono concentrato solo su Sopot perché questo è il mio modo di lavorare».

SOROKAITE - Autrice di tre ace contro Vicenza, Indre Sorokaite è una delle giocatrici più decisive di questa Nordmeccanica Piacenza. Contro Vicenza il rischio era quello di sottovalutare troppo l’avversario, ma le piacentine non ci sono cascate: «In questo campionato non ci sono squadre deboli - ha detto la schiacciatrice - perché tutte hanno giocatrici valide e possono darti problemi. Se nel primo set siamo rimaste sorprese da Vicenza? Avevamo studiato le nostre avversarie e si sono presentate a Piacenza giocando in modo diverso da come ci aspettavamo. Per questo all’inizio ci abbiamo messo un po’ per prendere le misure. Del resto ogni partita ha una storia a sé e le sue insidie. Stasera ci godiamo questo 3-0 rotondo, in attesa di pensare alla Champions da domani». Ad attendere la Nordmeccanica ci saranno le polacche del Sopot: «Sarà una partita molto importante. Affronteremo un avversario forte, con giocatrici temibili e un allenatore, Nicelli, che conosco e stimo. Ci attenderà una partita diversa da quella di stasera, saremo costrette a combattere fino all’ultimo punto».
Marcello Astorri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

  • Serie C - Il Piacenza non sa più vincere. La Pro Vercelli strappa l'1-1 nel finale, biancorossi ora terzultimi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento