Martedì, 19 Ottobre 2021
Mountain bike

Si chiude con uno squillo del solito Elia Rial la stagione della mountain bike

Il piacentino è secondo ad Andora nell'ultima prova del Campionato Italiano di società

E’ stata la provincia di Savona a chiudere la lunga stagione italiana di Mountain bike. Sette mesi di gare vibranti ed esaltanti, iniziate a fine febbraio ad Albenga e, pedalata dopo pedalata, terminata domenica scorsa ad Andora, dove è andata in scena la 5° ed ultima prova del circuito nazionale che ha messo in palio lo scudetto per società. Peccato che gli organizzatori, causa un violento diluvio abbattutosi a metà mattinata su tutta la regione, siano stati costretti ad annullare l’ultima run di giornata, la prova Allievi 2° anno, per quella che doveva essere per i sedicenni la gara di commiato dato che il prossimo anno passeranno all’impegnativa categoria Juniores. Hanno invece trovato spazio tutte le restanti batterie, scese in pista in prima mattina sul tracciato della Andora Race Cup e a difendere i colori della nostra città ancora una volta sono stati i nerogiallorossi del Team Gagabike, presenti ad Andora con 11 bikers.

Sotto la guida dei maestri, Luca Peveri e Loris Braga, primi a partire gli Esordienti 1° anno, dove si è registrata subito una top ten grazie al decimo posto di Gabriele Dedè, con l’ottimo Marco Soprani a firmare una 17° posizione e Emiliano Cavaciuti e Alessandro Trincavelli in parata rispettivamente in 43° e 44° posizione. A seguire la gara degli Esordienti 2° anno. E qui, ancora una volta, in una gara di livello assoluto, pregevole prestazione di Elia Rial, capace di chiudere la stagione con una autoritaria piazza d’onore, distante una manciata di secondi dal vincitore, il valdostano Thierry Philippot. Sempre per gli Eso 2, ottime prove di Nicolò Cassinari, 21° e Luca Alberti, 23° con Marcello Cari capace di chiudere in 40esima piazza.

A seguire spazio alle categorie femminili e per le Esordienti 1°anno ancora una buona prova di Eva Ponzini piazzatasi in 8° posizione. Immediatamente dopo le partenze donne c’è stata un interessante anteprima per coloro che dal prossimo anno entreranno a far parte delle categorie agonistiche, i Giovanissimi G6. In gara anche il piacentino figlio d’arte, Gaga Peveri, il quale ha terminato il giro secco del percorso in 16° posizione. Ad Andora era presente anche l’Allievo 2°, Andrea Bozzo, ma per quanto raccontato sopra si è limitato a fare da spettatore e a tifare i propri compagni di squadra. La gara ligure era valida anche come ultima prova del Campionato Italiano di Società e per il Team Piacentino è arrivato un 7° posto di tappa e una 15° piazza finale su 126 Team partecipanti e tutto ciò nonostante Gagabike abbia partecipato a sole 3 delle 5 tappe in programma, a riprova del valore raggiunto dai giovani biker piacentini. Per la cronaca il titolo di Campione d’Italia giovanile è andato alla Ucla 1991 (Savona), davanti a Melavì Tirano Bike (Sondrio) e Mtb Parre (Bergamo).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si chiude con uno squillo del solito Elia Rial la stagione della mountain bike

SportPiacenza è in caricamento