Dilettanti

Dilettanti - Con il nuovo Dpcm Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza in campo a marzo

Fino al 15 gennaio non si potrà fare nulla, poi ci vorranno almeno 4 settimane per riprendere allenamenti e preparazione. A questo punto una ripartenza a marzo con i soli gironi di andata da giocare potrebbe essere l'unica via

Il nuovo Dpcm del Governo che entra in vigore a partire dal 4 dicembre fino al prossimo 15 gennaio di fatto ferma ancora una volta il Calcio Dilettantistico o meglio, non cambia nulla rispetto all’ultimo mese. Rimane vietato l’uso dello spogliatoio e sono vietate le attività dei Dilettanti e le attività du base.
Saltano quindi i piani del Crer regionale che puntava a ripartire a gennaio con una serie di recuperi per riprendere a pieno regime a febbraio. Non si potrà probabilmente fare: le società negli incontri con la Federazione di novembre avevano strappato la promessa di un mese (4 settimane) di allenamenti per poter “rifare” la preparazione dopo lo stop di ottobre, novembre e dicembre. Questo significa che prima del 15 febbraio difficilmente dall’Eccellenza in giù potranno ripartire, più probabile come data verosimile quella di domenica 7 marzo. A questo punto, però, senza un allungamento della stagione anche a luglio risulterà difficile completare i campionati ed è per questo motivo che si sta facendo sempre più largo l’ipotesi che in origine sembrava la meno percorribile: cioè quella di disputare solamente il campionato di andata (azzerando le due o tre partite fin qui disputate) per poi giocare spareggi, playoff/playout o poule promozione a giugno.

Se si ripartisse il 7 marzo ci sarebbero 13 domenica fino a fine maggio, con una decina di turni infrasettimanali per completare almeno una metà dei campionati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dilettanti - Con il nuovo Dpcm Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza in campo a marzo

SportPiacenza è in caricamento