Questo sito contribuisce all'audience di

Dilettanti - Ripresa dei campionati il 7 marzo? Il problema è il format: si gioca solo l'Andata o anche il Ritorno

Se viene considerata come data limite il 30 giugno per la chisura della stagione allora si rischia di giocare solamente i Gironi di andata. Difficile la ripresa a febbraio, l'attuale Dpcm scade il 15 gennaio e tutto dipenderà dalla curva dei contagi

Il mondo del Calcio Dilettantistico dell’Emilia Romagna - al pari di quello delle altre regioni - si interroga ormai da settimane su quando e come potrà ripartire coi campionati 2020/2021. Alcuni comitati hanno messo le mani avanti, come la Lombardia, indicando nel 7 marzo la data limite entro la quale riprendere, andare oltre significherebbe non essere in grado di terminare la stagione regolare. Altre indiscrezioni, per scongiurare appunto questa evenienza, suggeriscono un cambio del “format” giocando solo i campionati di andata, soluzione che permetterebbe di ripartire eventualmente anche dopo il 7 marzo. Altri comitati ancora, come la Puglia, hanno proposto una ripartenza a febbraio. Tutte soluzioni che sono sul piatto e andranno valutate in questi giorni in modo da farsi trovare pronti il prossimo 15 gennaio quando scadrà l’attuale Dpcm in vigore.

I NUMERI E PERCHE’ MARZO
Questo però non vuol dire che si potrà tornare a giocare già dal 16 gennaio anzi, è opinione diffusa che un secondo Dpcm della durata di un mese servirà per tenere sotto controllo la curva dei contagi e così si arriverebbe intorno al 15 febbraio. A questo punto sarebbero necessari almeno una decina di giorni, o due settimane al massimo, per riorganizzarsi con gli allenamenti ed è il motivo per cui la data di domenica 7 marzo viene indicata da molti addetti ai lavori come la più verosimile per ripartire. Ma come?
Dal 7 marzo al 13 giugno (se consideriamo il regolare termine della stagione al 30 giugno) ci sarebbero a disposizione 15 domeniche (compreso il weekend di Pasqua) a cui poter aggiungere 5 (o più) turni infrasettimanali per un totale di 20 giornate a disposizione senza mandare in sofferenza le società perché giocare mercoledì-domenica-mercoledì per tre mesi è fattibile forse solo per l’Eccellenza. Le ultime due domeniche di giugno (20 e 27) e i relativi due turni infrasettimanali, metterebbero a disposizione ulteriori 4 giornate per playoff/playout e spareggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento