Questo sito contribuisce all'audience di

Hockey in line - La capoclassifica Milano troppo forte per la Lepis

I piacentini, sconfitti 8 a 1, si consolano con la Medaglia del CONI a Zorzet

Continua la serie negativa della Lepis Piacenza nel campionato di Serie A di hockey in line. Una striscia di sconfitte su cui, ironia della sorte, ha inciso anche il calendario dato che dopo la battuta d’arresto subita nel penultimo turno di campionato contro l’allora capoclassifica Cittadella, la squadra piacentina è stata sconfitta, nella prima giornata di ritorno, dal Milano Quanta che proprio grazie all’intera posta in palio conquistata contro i biancorossi è tornato al comando della graduatoria.
Una partita sulla carta difficilissima per la Lepis che a Milano, contro i campioni d’Italia, è scesa in campo, oltre tutto, con una formazione parzialmente rimaneggiata. I padroni di casa, tenendo fede ai pronostici della vigilia, hanno subito imposto il proprio ritmo di gioco alla gara andando in vantaggio già al secondo minuto con un preciso tocco in power play  di Delfino. E proprio l’attaccante rossonero si è confermato il vero uomo-partita, tanto da riuscire ad infilare altre due volte il dischetto alle spalle di Drago (al 15’ e al 16’) per il provvisorio 3-0, un vantaggio ulteriormente incrementato dopo un solo minuto da Lievore, abile a firmare il colpo del 4-0. Una vera doccia fredda per la Lepis, capace comunque di reagire al predominio del Milano Quanta e di trovare la rete del provvisorio 4-1, a meno di un minuto dal riposo, con il solito Dell’Antico su assist di Varasi.
Il copione del primo tempo si ripete, quasi identico, anche nella ripresa a dimostrazione dell’evidente divario tecnico (ed anche di investimenti economici) tra le due squadre, con la Lepis spesso costretta a posizioni arretrate ed i padroni di casa sospinti e incoraggiati dal cospicuo vantaggio costruito nel primo tempo. Il Milano Quanta trova ancora la via del con il solito Delfino che, al 28’, firma il suo poker personale che porta il risultato sul 5-1. Ancora emozioni nel finale di partita quando i padroni di casa mettono a segno altri tre gol, con Belcastro, Bersanti e Ronco nel giro di pochi minuti per il definitivo 8-1, una sconfitta ineccepibile ma numericamente troppo pesante per la squadra piacentina che ha comunque giocato con grinta e determinazione.
Unica vera soddisfazione per la Lepis, la prestigiosa Medaglia di bronzo al Merito Sportivo conferita dal Coni nazionale al difensore biancorosso Giuliano Zorzet, per il titolo tricolore  di hockey in line conquistato nel 2015.

MILANO QUANTA - LEPIS PIACENZA: 8-1 (4-1)

Milano Quanta: Brescianini, Tononi, Delfino, Viero , Bellini, Buggin, Lievore, Barsanti, Comencini, Belcastro, Banchero, Ronco. All. Rigoni.

Lepis Piacenza: Drago, Franko, Zorzet, Pagani, Iuriatti, Rossetti, Podda, Vumbaca, Dell'antico, Labò, Apollonia, Varasi. All. Turillo.

Marcatori: 2'15'' Delfino (MI), 15'37'' Delfino (MI), 16'42'' Delfino (MI), 17'51'' Lievore (MI), 24'41'' Dell'antico (PC), 28’53’’ Delfino (MI), 44'55'' Belcastro (MI), 45'29'' Barsanti (MI), 49'00'' Ronco (MI).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento