Volley A1 maschile

L'esordio di Massimo Botti: «A Trento mi aspetta un battesimo di fuoco»

Il "nuovo" tecnico della Gas Sales Bluenergy, che aveva già guidato la squadra alla promozione in Superlega nel maggio 2019, pronto al debutto. «Per ora sono tranquillo, ma quando scenderemo in campo l’emozione si farà sentire»

Ancora poche ore e Massimo Botti tornerà da primo allenatore su una panchina che aveva lasciato nel maggio del 2019 con il trionfo casalingo contro Bergamo che aveva portato Piacenza in Superlega. Anzi, si era solamente spostato di lato Botti, diventando prima il vice di Gardini quindi, nelle ultime stagioni, quello di Bernardi. Adesso arriva l’occasione che aspettava da quando la società aveva deciso di tenerlo in gruppo cambiandogli ruolo con l’obiettivo, erano parole dei dirigenti, «di farlo crescere in attesa del suo momento». Adesso il momento è arrivato e Botti parte da Trento, su un campo difficilissimo per i biancorossi e contro una formazione che precede Piacenza di tre punti in classifica.

Subito un debutto molto complicato.

«In effetti è un battesimo di fuoco – spiega il tecnico biancorosso – ma qualsiasi esordio sarebbe stato estremamente importante. Farlo a Trento è particolare perché rievoca parecchi ricordi ai tifosi e anche a me, che in quel palasport ho giocato partite importanti».

Che incontro ti aspetti?

«Una gara difficile, affrontiamo una formazione in salute, forse quella che sta meglio insieme a Perugia che ormai non fa più notizia. Ci aspettiamo un incontro duro in un campo molto complicato; ci dobbiamo preparare al meglio per arrivare pronti».

Pochi giorni dopo un’altra trasferta, questa volta europea, con la sfida di Cev in Romania in casa del Galati.

«E’ un periodo in cui ci sono diversi appuntamento a cui fare fronte. Ci possiamo allenare un po’ meno, per cui sono stati importanti gli ultimi giorni trascorsi in palestra visto che le sedute nelle prossime ore si diraderanno».

Quanta è l’emozione per il debutto da primo allenatore su una panchina di Superlega?

«Te lo saprò dire domenica. In questo momento sono tranquillo; sono uno generalmente poco emotivo, ma sono certo che quando scenderemo in campo l’emozione si farà sentire».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'esordio di Massimo Botti: «A Trento mi aspetta un battesimo di fuoco»
SportPiacenza è in caricamento