Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Volley A1 maschile

Ciardelli: «Con queste limitazioni fare il tifo è impossibile»

L'allarme dei Lupi Biancorossi lanciato sulle colonne della Gazzetta dello Sport. «Si parla solo della capienza all'interno degli impianti, ma con simili condizioni tanto vale guardare la partita sul divano»

Si discute della capienza negli impianti sportivi al chiuso, attualmente fissata al 35 per cento ma che in futuro potrebbe essere ampliata fino al 50 dopo l’apertura annunciata dal ministro Roberto Speranza. Però per i tifosi più appassionati il problema non è solo il numero degli ingressi, ma cosa sarà possibile fare una volta entrati (ovviamente con il green pass).

L’allarme è lanciato questa mattina da Renzo Ciardelli, presidente dei Lupi Biancorossi, sulle pagine della Gazzetta dello Sport. Nell’inserto V come Volley, interamente dedicato alla pallavolo, Ciardelli sottolinea le grosse difficoltà già registrate all’inizio della scorsa stagione prima che i palasport chiudessero definitivamente.

«Per quanto ci riguarda il problema principale non è legato alla quantità ma alla qualità. Se non possiamo suonare i tamburi e dobbiamo rimanere seduti a un metro di distanza con la mascherina indossata tifare diventa impossibile. Questo non sarà un problema per il pubblico “classico”, ma il rischio è che le curve si svuotino». Dunque un impianto magari con gli spettatori sulle tribune ma con poco entusiasmo, perché verrebbe a mancare la parte più calda dei sostenitori. «Dico la verità, per quanto ci riguarda se le condizioni non dovessero cambiare tanto varrebbe rimanere a casa a guardarsi la partita davanti alla televisione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciardelli: «Con queste limitazioni fare il tifo è impossibile»

SportPiacenza è in caricamento