rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Volley A1 maschile

Non basta una bella Bluenergy Daiko per tre frazioni, al golden set il Roeselare elimina i biancorossi dalla Coppa Cev

Piacenza chiude 3-0 la partita "classica", poi sono decisivi alcuni errori dopo un'ottima partenza anche nel parziale decisivo. I belgi vincono 15-12 e volano in finale

GSE_banner_322x250_statico-2Si sapeva che il rischio sarebbe stato questo: giocare una grande partita poteva non bastare, perché l'incognita era tutta nella coda. La Bluenergy Daiko mette in mostra un’ottima pallavolo per tre set, poi bastano un paio di imprecisioni e un paio di errori per vedere volare il Roeselare in finale di Coppa Cev.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Piacenza ha poco da recriminare in questa partita, ovvio che il rammarico stia tutto nella sfida di andata, quando i biancorossi giocarono una partita nettamente sottotono che li aveva costretti a cercare un nuovo miracolo. Contro il Montpellier l’impresa era arrivata, con il Roeselare la squadra di Botti ci va vicino, ma purtroppo nello sport non basta. I belgi dopo due set in cui non riescono mai a mettere la testa fuori, per merito dei biancorossi, mostrano i primi segnali di risveglio in una terza frazione combattuta in cui però anche la Bluenergy Daiko quando serve alza la voce e fa vedere i muscoli chiudendo con un netto 3-0. Poi la formazione di Botti riparte con lo stesso spirito anche nel decisivo golden set e in un batter d’occhio arriva a condurre 6-3. La sfida sembra in discesa, ma una bella serie al servizio dei belgi e qualche errore di troppo dei piacentini risultano decisivi. Leal sbaglia tre palloni su 27 attacchi in tutta la gara, ma due sono nel golden set e si rivelano fondamentali, poi un paio di imprecisioni in ricezione sul servizio jump float di D’Hulst, che non sembra impossibile e su cui infatti Piacenza decide di proporre una linea a due, permettono al gruppo di tifosi arrivati del Belgio di iniziare a sognare dopo una serata iniziata nel peggiore dei modi. Ma la Bluenergy Daiko ha ancora l’occasione di portarsi avanti quando sul 10 pari Romanò può mettere la freccia ma viene murato e sul difficile pallone successivo i biancorossi preferiscono non rischiare consegnando di fatto il 12-10 agli avversari.

Insomma, succede quello che nessuno si augurava, ma che questa formula purtroppo a volte propone, nel bene e nel male. Quattro errori in quattro set costano la qualificazione a una finale europea che a Piacenza manca da dieci anni. Adesso sotto con i play off, domenica già in campo a Modena con la consapevolezza che a questi livelli sbagliare una partita, come successo all’andata, può rivelarsi letale. Piacenza l’ha imparato a proprie spese, è un errore da non ripetere.

BLUENERGY DAIKO VOLLEY PIACENZA - KNACK ROESELARE 3-0

(25-17, 25-19, 25-21) - GOLDEN SET (12-15)

BLUENERGY DAIKO VOLLEY PIACENZA: Gironi 0, Brizard 8, Santos De Souza 11, Leal 18, Scanferla (L), Simon Aties 12, Romanò 16, Caneschi 4. N.E. Basic, Hoffer, Recine, Alonso, Cester, De Weijer. All. Botti

KNACK ROESELARE: Deroey (L), D'Hulst 0, Coolman 9, Ahyi 0, Verhanneman 6, Tammearu 0, Rotty 10, Depovere 1, Koukartsev 14, Fasteland 7. N.E. Plaskie, Leite Costa, Maerten. All. Vanmedegael

ARBITRI: Akbulut, Teixeira

NOTE - durata set: 26′, 27′, 30′; GS: 17′; tot: 100′.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non basta una bella Bluenergy Daiko per tre frazioni, al golden set il Roeselare elimina i biancorossi dalla Coppa Cev

SportPiacenza è in caricamento