Questo sito contribuisce all'audience di

Lpr Piacenza, obiettivo tre punti contro la Kioene Padova

Tutto pronto in casa Lpr Piacenza per la terzultima giornata della Superlega di volley. I piacentini di coach Giuliani ospiteranno al PalaBanca di Piacenza la Kioene Padova il 19 febbraio 2017 alle 18:00 con l'obiettivo dichiarato di portare a casa i 3 punti e mantenere la sesta posizione in classifica tenendo a debita distanza la Gi Group Monza. Prospettive diverse per la Kioene Padova che cerca un risultato importante in chiave salvezza e il riaggancio alla quartultima piazza.

In una regular season dominata dalla Lube Civitanova Marche, prima con 9 punti di vantaggio su Trento a 3 giornate dalla fine, restano ancora pochi verdetti da emettere prima dei playoff. Tra questi la posizione che avrà la Lpr Piacenza, sesta a nove punti dalla Calzedonia Verona ma ancora raggiungibile da una Monza che insegue agguerrita a 5 punti e quella che avrà la Kioene Padova in chiave salvezza. E proprio le due squadre si sfideranno domenica 19 febbraio in casa emiliana, vogliose di riscattare entrambe la sconfitta del turno precedente.

Lpr Piacenza e la voglia di riscattarsi

Le due squadre arriveranno alla partita con spirito diverso: se i piacentini stanno vivendo un momento abbastanza positivo – quella di Ravenna è stata la prima sconfitta dopo 4 vittorie consecutive – lo stesso non si può dire per la Kioene Padova, capace di avere la meglio solo il fanalino di coda Milano negli ultimi 5 incontri.  Momenti diversi della stagione che hanno convinto i bookmakers come BetStars ad indicare i ragazzi di Giuliani come favoriti per la conquista dei 3 punti. Un pronostico rafforzato anche dai precedenti negli scontri diretti tra le due squadre: 3 a 2 per Piacenza con le vittorie arrivate nelle ultime tre occasioni, all'andata di campionato e nella scorsa edizione dei playoff.

Gli emiliani vorranno riscattare anche la prova incolore della scorsa settimana sul campo di Ravenna. Un derby perso per i molti errori in battuta e per la scarsa precisione in attacco e ricezione e durato poco più di un'ora di gioco.

Una partita in cui i ragazzi di Giuliani, ancora orfani di Marshall e con Hernandez (14 punti) e Clévenot (5 punti) fuori partita, sono stati asfissiati dal muro e dalla difesa di una Ravenna che ha concesso ben poco. Una sconfitta pesante di cui buona parte del merito va alle numerose partite giocate nell'ultimo periodo anche se, come ha sottolineato il coach nelle interviste post-gara, non deve essere una scusa per la pessima prestazione. La sconfitta è stata resa meno amara dai risultati degli altri campi dove, se da un lato Verona ha superato Vibo Valentia rendendosi irraggiungibile al quinto posto, la diretta inseguitrice Monza è stata battuta a Perugia, lasciando così le distanze in classifica invariate a 5 punti.

La situazione della Kioene Padova

Periodo difficile anche in casa Kioene Padova. Reduci dalla sconfitta casalinga contro la Top Volley Latina arrivata in poco più di un'ora di gioco, i ragazzi di coach Valerio Baldovin dovranno cambiare atteggiamento se vogliono togliersi dalle secche della zona retrocessione e tentare l'aggancio al quartultimo posto, distante 4 lunghezze ed occupato attualmente da Molfetta. La sconfitta nell'ultimo turno è stata negativa soprattutto per l'atteggiamento mostrato con Padova che si è praticamente dissolta dopo aver perso il primo set davanti ad una Latina, sì costante e ordinata, ma non certo irresistibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Unici a salvarsi, almeno a livello statistico Volpato (6 punti con il 62% in attacco) e Milan (10 punti con 43% in attacco). Amarezza anche nelle parole dell'allenatore Baldovin nelle interviste post-mach. Un allenatore che ha sottolineato duramente come la partita dei suoi sia stata orribile sia sotto il profilo tecnico che sotto quello caratteriale. Un passo indietro inaspettato dopo il buon gioco espresso con Milano nel turno precedente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento