menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente del Pro, Maurizio Pannella, in pochi mesi ha letteralmente polverizzato la società piacentina

Il presidente del Pro, Maurizio Pannella, in pochi mesi ha letteralmente polverizzato la società piacentina

Pro Piacenza - Nuovamente deferito Maurizio Pannella. La Procura Federale: «Manca la fideiussione»

Se il Consiglio Federale non radierà la società nelle prossime settimane arriveranno altre due penalizzazioni da -6 per gli stipendi non versati di di settembre, ottobre, novembre e dicembre e un -8 per la garanzia non presentata. Si sfiorano i 30 punti di penalità

Ormai si perde il conto delle sanzioni che la Figc, attraverso il Tribunale Federale Nazionale o Procura Federale, sta appioppando sulle spalle di un Pro Piacenza morto e sepolto da tempo. Pochi giorni fa è arrivata la penalizzazione per i ritardi nel pagamento degli stipendi di luglio e agosto (-4), più avanti arriverà anche quella per il mancato pagamento degli stipendi di settembre e ottobre (altro -6), a cui aggiungere novembre e dicembre (ancora -6) con i contributi e le recidive, e si conclude con -8 per la penalizzazione (altri 8 punti sono già arrivati tra settembre e dicembre). Si sfiora il -30.
Insomma, in attesa delle decisioni del Consiglio Federale, in casa Pro Piacenza è un “bagno di sangue” sportivamente parlando, il presidente Maurizio Pannella è di nuovo sparito, ci sono 150 ragazzi che sono “ostaggio” del vicolo e non scendono in campo da due mesi, ci sono poi una decina di giovanotti presi qua e là in giro per l’Italia che dovrebbero comporre una prima squadra che, nei fatti, è bloccata dalla Figc stessa. Questi ragazzi si stanno allenando al Siboni da soli, perché in via De Longe non c’è nemmeno più l’ombra di un tecnico.

Si diceva che piove sul bagnato perché ieri è arrivato l’ennesimo deferimento per il club e per Maurizio Pannella. Riguarda la fideiussione che andava presentata il 30 giugno per l’iscrizione, poi cambiata entro il 30 settembre e infine i tempi si per presentarla si erano allungati fino al 17 gennaio scorso. Pannella non l’ha mai fatto, come mette nero su bianco la Procura Federale tramite un comunicato stampa. “Pannella è deferito per non aver sostituito la fideiussione entro il termine perentorio del 17 gennaio come stabilito dalla Corte Federale”. Insomma la fideiussione non c’è ma non è una novità, lo scriviamo da mesi e mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento