Martedì, 19 Ottobre 2021
Serie C

Pro Piacenza - La fideiussione non è stata depositata e la squadra di domenica sarà una farsa

Solamente la Reggina ha presentato una regolare fideiussione accettata e validata, nulla per Cuneo, Lucchese e Pro Piacenza nonostante le rassicurazioni di Pannella.

Nella convulsa giornata vissuta ieri sul fronte Pro Piacenza, che stacca puntate su puntate e colpi di scena come le migliori telenovele argentine, c’era qualcosa che non quadrava e infatti, non a caso, eravamo andati molto cauti sulla garanzia parlando di “giallo fideiussione”.
Che il Pro abbia saldato quanto dovuto al Piacenza per poter giocare al Garilli è un dato di fatto certificato, come lo è l’improvvisa iniezione di liquidità sui conti correnti rossoneri, soldi arrivati per saldare i diversi decreti ingiuntivi arrivati in via De Longe e i fornitori così da evitare, almeno per il momento, il fallimento del Pro Piacenza che potrebbe avere riflessi sulla vita dell’azienda Sèleco che è in concordato e ha nella propria pancia il Pro Piacenza. Si spiega così la liquidità arrivata da Pannella, tuttavia rimangono sul tavolo un’enormità di problemi.
E partiamo proprio alla fideiussione che andava consegnata entro la mezzonotte di giovedì: non è stato fatto. In mattinata tutto sembrava perso, nel tardo pomeriggio il Pro Piacenza ha fatto uscire l’indiscrezione che la fideiussione non solo era stata presentata ma era stata anche convalidata.
Alle 20 di ieri sera non risultava nulla di tutto ciò e lo stesso vale per la mattinata di oggi. D’altronde: come è possibile che una banca o un’assicurazione rilascino una fideiussione di 350mila euro che sarebbe incassata nel giro di pochi giorni visto che all’appello mancano gli stipendi dei calciatori di settembre, ottobre, novembre, dicembre e relativi contributi?

ATTENZIONE
La partita dunque è tutt’altro che finita perché senza fideiussione non ci sono solo penalizzazione e la multa, ma questo fatto potrebbe essere impugnato dal legale dell’Assocalciatori che chiederà, al prossimo consiglio federale, la revoca dell’affiliazione e la retrocessione all’ultimo posto per le squadre inadempienti al fine di accelerare lo svincolo dei tesserati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Piacenza - La fideiussione non è stata depositata e la squadra di domenica sarà una farsa

SportPiacenza è in caricamento