rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Piacenza Calcio

Il Piacenza prova il colpaccio con Cesarini, poi l'Albinoleffe riprende la gara con Marchetti. Finisce 1-1

Il numero 10 sblocca il risultato in avvio di gara sulla giocata super di Munari, poi i biancorossi arretrano e subiscono il solito gol da palla inattiva. Nella ripresa succede poco. Mercoledì al Garilli arriva il Sangiuliano in un vero e proprio scontro diretto. Vincono Virtus Verona, Mantova e Trento

A conti fatti sarebbe anche un buon pareggio quello che il Piacenza porta via dal campo dell’Albinoleffe, se non fosse che, ancora una volta, i biancorossi devono mordersi le dita perché passano meritatamente in vantaggio con Cesarini ma poi, come accaduto contro l’Arzignano, lasciano il campo agli avversari che nel giro di un quarto d’ora trovano il pareggio (sempre da corner) con Marchetti. Inoltre è una domenica poco positiva perché molte delle dirette rivali del Piacenza vincono (Virtus Verona, Trento e Mantova fanno bottino pieno) col risultato che il pareggio risulta poco più di un brodino per la classifica.
A conti fatti l’1-1 è anche il risultato più giusto in una partita che ha detto tutto nel primo tempo, bello e ricco di colpi di scena, mentre nella ripresa si è visto poco o nulla. Il Piacenza ha difeso bene e sprecato un paio di potenziali ripartenze, Plescia e Luppi sono ancora alla ricerca del ritmo gara (e si vede), mentre i lombardi provano a vincerla con un paio di occasioni, ma non è nulla di particolare.

Leggi qui il film della partita azione dopo azione

Risultati e classifiche della domenica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza prova il colpaccio con Cesarini, poi l'Albinoleffe riprende la gara con Marchetti. Finisce 1-1

SportPiacenza è in caricamento