menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I due tecnici, Dionisi (Fiorenzuola) e Mantelli (Carpaneto)

I due tecnici, Dionisi (Fiorenzuola) e Mantelli (Carpaneto)

Serie D - Mazzotti-gol e il Fiorenzuola mette le mani sul derby

L'undici di Mantelli domina e coglie tre legni, ma sbaglia troppo e finisce per arrendersi. I giovani rossoneri accedono al primo turno di Coppa e domenica 27 agosto affronteranno il Mezzolara

Va al Fiorenzuola il primo derby della stagione: i rossoneri passano a Carpaneto grazie al gol di Mazzotti (di gran lunga il migliore rossonero in campo) direttamente da corner e accedono al primo turno di Coppa Italia. Ma l’undici di Mantelli, in un San Lazzaro gremito, domina la scena, coglie tre legni clamorosi (contro uno del Fiorenzuola) e non riesce a capitalizzare l’evidente superiorità. Il Carpaneto viene anche penalizzato una probabile svista del direttore di gara che, a metà del primo tempo, non vede l’uscita di Vagge con le mani dalla propria area. Il campo dice quello che era preventivabile alla vigilia: il potenziale a disposizione di Mantelli sembra superiore a quello del suo collega Dionisi, che però evidenzia una migliore organizzazione tattica. 

Nessuna sorpresa tra le formazioni: il Carpaneto deve fare a meno di Minasola squalificato, mentre il Fiorenzuola di Guglieri (squalificato), Collodel (impegnato alle Universiadi), Cestaro (squalificato) e Marra, non ancora tesserato. Al 4-3-1-2 (poi 4-4-2) dei biancazzurri i rossoneri replicano con il 4-3-3 disegnato da mister Dionisi. La prima palla buona è per il Carpaneto con l’eccellente Mauri, il cui destro viene rimpallato in angolo da un difensore rossonero. Poi è Rantier, imbeccato da Colla, a involarsi verso la porta difesa da Vagge, che esce, costringendo l’attaccante francese ad allargarsi ed evita il peggio. Poco prima del quarto d’ora è il Fiorenzuola a farsi vedere nell’area di casa, ma il colpo di testa di Benedetti da posizione estremamente invitante è alto. Al 19’ il Carpaneto trova il gol con un colpo di testa di Raggi, ma il direttore di gara vede un fallo del numero nove biancazzurro e vanifica tutto. Poi Vagge chiude su Raggi, ma probabilmente tocca con le mani poco oltre l’area, il direttore di gara e il suo collaboratore lasciano correre tra le proteste degli uomini di Alberto Mantelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento