Questo sito contribuisce all'audience di

Serie D - Il Carpaneto si sveglia tardi, rimonta due reti ma la Sangiovannese vince 2-3

Ospiti che si portano sul 3-0, poi Fogliazza e Rantier accorciano il distacco. Salvezza rimandata

Niente festa. La Vigor Carpaneto 1922 deve attendere ancora per la salvezza in serie D, complice la sconfitta nel terz’ultimo turno arrivata al “San Lazzaro” per mano della Sangiovannese (2-3). Alle spalle dei biancazzurri, il ko del Mezzolara contro il Castelvetro poneva le basi per il verdetto positivo, ma la vittoria del Trestina contro il Fiorenzuola ha rimesso in discussione i calcoli. Domenica la squadra di Stefano Rossini andrà a far visita ai toscani del Tuttocuoio, che seguono in classifica i biancazzurri e che cercheranno al contempo di mettere al sicuro la categoria.
Contro la Sangiovannese, la Vigor è andata in svantaggio al 20’, poi ha avuto la grande occasione per pareggiare i conti, ma non è riuscita a capitalizzare il calcio di rigore ottenuto, subendo invece prima dell’intervallo il raddoppio ospite. Nella ripresa, la terza rete a firma di Jukic (sedicesimo centro stagionale) sembrava  di fatto aver messo la parola fine alle sorti dell’incontro, sebbene il Carpaneto ci abbia provato fino in fondo, come testimoniano la rete della momentanea bandiera di Fogliazza e il rigore in pieno recupero di Rantier, ma subito dopo è arrivato il triplice fischio finale.

LA PARTITA – Al fischio d’inizio, mister Rossini recupera gli acciaccati Pizza e Rossi e ritrova Minasola, reduce dal turno di squalifica. Panchina, invece, per Sylla, mentre la Sangiovannese deve rinunciare all’attaccante Disanto e al centrale difensivo Calori (infortunato). La Vigor parte decisa, prima Mauri e poi Bernasconi mettono in mezzo il pallone, ma nessuno sfrutta le giocate. Al 10’ palla lunga di Fogliazza per Rantier, pallonetto a scavalcare Scarpelli ma la conclusione termina alta. Al 20’ la Sangiovannese passa in vantaggio con una punizione di Mazzolli che piega Errera per l’1-0 toscano. Brividi tre minuti dopo con un retropassaggio di testa di Scoscini che supera anche il portiere ma per la sfortuna del Carpaneto la palla termina di poco a lato. Al 36’ arriva la grande occasione biancazzurra, ma Rantier calcia alto il calcio di rigore concesso dall’arbitro. Gol sbagliato, gol subito, con la legge del calcio che si concretizza 120 secondi dopo sancita dal raddoppio ospite di Nannini, che conclude dal limite sul palo lontano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento