Questo sito contribuisce all'audience di

Promozione - Un rigore di Odi al 95' regala alla Castellana tre punti meritati contro il San Secondo

Un punto guadagnato o due persi? Era questo l’interrogativo a tenere banco tra le tribune del “Soressi” fino a un minuto prima del fischio finale nel match casalingo che vedeva la Castellana sfidare il San Secondo.
Oggettivamente, dagli spalti si aveva la netta sensazione che la squadra allenata da Costa stesse per lasciare sul campo punti importanti, contro una compagine che aveva avuto il merito - e la fortuna - di reggere fino alla fine. Ma proprio quando ormai si pensava che un punticino fosse comunque meglio di niente, al 95’ ci pensa il fischietto del direttore di gara a indirizzare la partita su binari differenti, agli sgoccioli dei sei minuti di recupero decretati: il secondo rigore di giornata concesso alla Castellana vede presentarsi Odi nuovamente sul dischetto, voglioso di riscattarsi dopo l’errore dagli undici metri nel corso del primo tempo. La conclusione del n°10 di casa viene parata dal portiere avversario, che nulla può sulla ribattuta in rete dello stesso Odi, che firma il vantaggio e sancisce la meritata vittoria dei suoi.
Ma andiamo con ordine.
Il primo tempo vede una Castellana aggressiva e pimpante, con le redini del gioco sempre in mano, a discapito di un San Secondo che difficilmente riesce ad arrivare al di là della metà campo avversaria, raramente pericoloso e spesso bloccato dal fuorigioco durante i propri tentativi di ripartenza.
I padroni di casa, come sempre, cercano la velocità e le incursioni dalle fasce, facendo galoppare al meglio sia la catena di destra che quella di sinistra.
Proprio quest’ultima, dopo appena due minuti di gioco, vede la cavalcata di Bertelli a servire a rimorchio Sartori, che in velocità trova la conclusione ma anche la parata del portiere avversario.
Gli ospiti si fanno vedere al 17’ con la conclusione in solitaria di Modafferi, che anticipa il primo rigore della gara concesso alla Castellana al 23’; il match ball viene malamente sprecato da Odi, che spara alle stelle.
Nonostante la botta psicologica, i padroni di casa non si arrendono, ma anzi, cercano il gol con ancora più insistenza: al 27’ ci prova Sartori con una bella azione personale mentre al 43’ la sponda Annarumma – Bertelli porta quest’ultimo al tiro da posizione troppo defilata per impensierire Spaggiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • La Gas Sales Bluenergy rischia il crollo, va sotto 2-0 poi recupera e batte Padova al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento