Questo sito contribuisce all'audience di

Promozione - Il Fontana Audax rimane in dieci e crolla a Colorno

Trasferta proibitiva sul terreno della capolista Colorno per un Fontana Audax in cerca di conferme dopo la vittoria casalinga di domenica scorsa, ma l’impresa fallisce sotto un pesante passivo di reti che premia la formazione parmense alla testa della classifica.
Nonostante il risultato finale parli chiaro, la gara per la formazione castellana era iniziata tutto sommato con un buon approccio con squadra corta ed attenta tantochè il primo tentativo degno di nota porta la firma di Lamberti con sinistro dal limite con palla alta sopra la traversa.
Al 13’ l’acciaccato Del Porto è costretto alla resa e lascia il campo per l’ingresso di Ottoni
Il Colorno, squadra sicuramente da vertice e con un tasso tecnico elevato, prova a scardinare la retroguardia piacentina alzando il ritmo della gara sfruttando il gioco ampio sulle fasce e si rende pericoloso soprattutto sulla destra con la spinta costante di Lungu che al 20’ conclude la propria azione personale accentrandosi e lasciando partire un sinistro troppo centrale controllato a dovere da Rebecchi in presa; ancora dalla fascia destra azione parmense che porta per due volte alla conclusione Daolio al 25’ con doppio intervento a ribattere ancora dell’estremo difensore castellano con la collaborazione della difesa.
Difesa che si fa trovare invece impreparata al 33’ quando, sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti sinistra, la ribattuta è corta ed imprecisa e favorisce il destro in area dell’avanzato Caraffini con palla che colpisce la parte inferiore della traversa e si infila alle spalle dell’incolpevole portiere ospite.
Brutto colpo per un Fontana che, pur subendo l’iniziativa dei padroni di casa, aveva dimostrato di potersela giocare alla pari e che un minuto dopo la rete dello svantaggio resta addirittura in 10 visto che il direttore di gara decide di punire con un rosso diretto apparso a tutti eccessivo un intervento in scivolata di Vercesi che è costretto quindi a lasciare il terreno di gioco al 34’ per prendere la strada dello spogliatoio.
Prima del termine della prima frazione altra occasione per i locali con combinazione sulla destra fra Pessagno e Daolio e sinistro di quest’ultimo con sfera di poco a lato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento