rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Dilettanti

Dilettanti - RiverNiviano, San Nicolò e San Lazzaro, il bilancio della Seconda Categoria A dopo l'andata

Il presidente Scabini: «Alla mia squadra assegno un bel 9 in pagella». Bordi: «Direi buono il nostro girone d'andata, in un torneo molto equilibrato verso l'alto». Equo: «Siamo una buona rosa, ma non pensavo di essere cosi in alto in classifica a metà stagione»

Terzo appuntamento con il bilancio al termine del girone d'andata nei campionati dilettantistici piacentini. Dopo Terza categoria e Seconda categoria girone B, tocca oggi al girone A di Seconda, dove ci sono solo formazioni piacentine. Partiamo dal gradino più basso del podio dove troviamo un sorprendente San Lazzaro Farnesiana.

Parola quindi al direttore sportivo bianconero Sandro Equo, ex calciatore di buon spessore fra i dilettanti, che si dice molto soddisfatto della prima parte della stagione.
«Pur sapendo di avere allestito una buona squadra, prosegue, non pensavo di essere cosi in alto in classifica. La squadra rivelazione per me è il RiverNiviano, che è riuscito ad ottenere un ottimo mix fra l'unione delle due società. Quella che invece mi aspettavo fosse più in alto è  la Pianellese. Il giocatore che credo faccia la differenza in questa categoria è Scotti del Bobbio Perino. Mi piacerebbe rigiocare la partita con la Travese perché vincevamo 3-1 e ci siamo fatti raggiungere nel finale; giocavamo in anticipo e vincendo, pur con una gara in più, avremmo raggiunto in vetta il RiverNiviano. La partita che ricordo con maggior piacere è stata quella giocata a Pianello, una sfida decisamente da categoria superiore. La mia squadra si merita un bel nove, per ora, vedremo alla fine se aumentare o meno il voto».

Paolo Bordi, ex bomber e ora direttore sportivo del San Nicolò. «Direi buono il nostro girone d'andata, in un torneo molto equilibrato verso l'alto. La squadra rivelazione per me è il San Lazzaro, mentre le delusioni sono due: Podenzano e Rottofreno. Il giocatore che mi ha maggiormente colpito è Spelta del RiverNiviano. Mi piacerebbe rigiocare la partita con il San Rocco, una delle due partite del girone d'andata in cui non abbiamo raccolto punti. La sfida col Bobbio Perino invece è stata quella che ricordo con maggior piacere. Alla squadra assegno un otto e mezzo».

Chiudiamo con la capolista del girone e quindi col RiverNiviano del presidente Filippo Scabini. «Direi eccellente e decisamente sopra le righe la prima parte della stagione. Per quanto riguarda la squadra rivelazione mi anticipi e ti dico RiverNiviano. Mi aspettavo invece di più dalla Pianellese, mentre Mazzocchi del San Lazzaro è il giocatore che mi ha maggiormente impressionato. La partita che vorrei rigiocare è quella col Bobbio Perino, l'unica sconfitta subita fino ad ora. La partita più bella è stata quella con il Podenzano, mentre alla mia squadra il voto è da nove».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dilettanti - RiverNiviano, San Nicolò e San Lazzaro, il bilancio della Seconda Categoria A dopo l'andata

SportPiacenza è in caricamento