Questo sito contribuisce all'audience di

Il Pro Piacenza punito da un Livorno cinico

Toscani in vantaggio dopo 6', raddoppiano con un'azione viziata da un fallo allo scadere del primo tempo

Max Pesenti, attaccante rossonero

«Adesso vediamo dove possiamo arrivare» aveva dichiarato in sede di presentazione Fulvio Pea dopo la salvezza raggiunta dal suo Pro Piacenza. Con il Livorno per oltre 45 minuti in campo non si capisce la forza dei rossoneri, colpiti a freddo da una rete di Vantaggiato e incapace di reagire anche a causa di una mancanza di fosforo nel reparto mediano. Non è giornata per i padroni di casa, che prima di rientrare negli spogliatoi subiscono anche l’immeritato 2-0, viziato da un’azione fallosa. Poi quando di fronte hai una formazione come quella toscana diventa difficile recuperare; il Pro Piacenza prende in mano il pallino del gioco nel secondo tempo riuscendo però a impensierire raramente il portiere toscano. Complessivamente comunque gli ospiti si dimostrano superiori e meritano il successo. 

LIVORNO IN VANTAGGIO ALLA PRIMA AZIONE

Al primo tentativo il Livorno passa in vantaggio scombinando i piani del Pro Piacenza dopo soli 6’ di gioco. Venitucci taglia la difesa rossonera, Vantaggiato (i padroni di casa protestano per una sospetta posizione di fuorigioco) trova spazio fra Calandra e Belotti, si invola verso Fumagalli che respinge la prima conclusione ma non può niente sul tiro da posizione defilata del toscano che si infila in rete. La formazione di Pea accusa il colpo  e per buona parte della prima frazione subisce passivamente l’iniziativa degli ospiti. Manca qualità al centrocampo del Pro Piacenza, con i padroni di casa che faticano a trovare soluzioni adeguate per rifornire la coppia Pesenti-Martinez.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non rischia niente la squadra di Foscarini, anzi si rende nuovamente pericolosa con Marchi alla mezz’ora. Poi ecco, inatteso, il guizzo dei padroni di casa: al minuto 32 bella conclusione di Girasole che trova un varco e calcia bene dai 25 metri costringendo Mazzoni a una difficile respinta in corner. Il Livorno tiene palla in una gara che non regala emozioni fino all’ultimo istante. Quando è già stato mostrato il tempo di recupero Pugliese subisce un evidente fallo non rilevato del direttore di gara, la sfera arriva a Maritato che infila Fumagalli sul primo palo per il 2-0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento