Venerdì, 12 Luglio 2024
Calcio

Dopo Pippo c'è Simone, un altro Inzaghi può portare la Champions League a Piacenza a distanza di 16 anni

Nel 2007 Filippo Inzaghi vinse da giocatore firmando una doppietta col Milan nella finale di Atene contro il Liverpool, adesso è il turno del fratello Simone che può alzare la Coppa dei Campioni con l'Inter. Nel mezzo le due sconfitte di Paratici con la Juventus e il successo di Bernazzani nel 2010

Dopo 16 anni un altro Inzaghi può riportare la Champions League a Piacenza. Nel 2007 fu Pippo che la vinse da giocatore e protagonista vista la doppietta con cui griffò la finale di Atene contro il Liverpool, questa volta (il prossimo 10 giugno) potrebbe essere il fratello Simone, ma da allenatore.
La vittoria della sua Inter sul Milan nell’euroderby di Coppa Campioni vale il biglietto per Istanbul e la possibilità per Piacenza di avere ancora una volta messo la firma sulla coppa dalle grandi orecchie.
A dir la verità, nel mezzo di questi 16 anni ci sono state altre occasioni: due volte il nostro Fabio Paratici da direttore sportivo della Juventus nel 2015 quando perse all’Olympiastadion di Berlino contro il Barcellona di Messi, Suarez e Neymar, e poi nel 2017 quando si arrese al Real Madrid nel meraviglioso Millenium di Cardiff.
Champions League, in realtà, firmata anche dal nostro Daniele Bernazzani in qualità di assistente tecnico del vate di Setùbal, Josè Mourinho, con cui alzò la seconda coppa più bella (il primo posto spetta al Mondiale dove guarda caso c’è un altro Inzaghi) al Bernabeu contro il Bayern Monaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Pippo c'è Simone, un altro Inzaghi può portare la Champions League a Piacenza a distanza di 16 anni
SportPiacenza è in caricamento