rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Atletica

Ai Mondiali di Eugene è la notte di Andrea Dallavalle

Il piacentino in pedana dalle 3 nella finale del Salto Triplo, per la medaglia ci vorrebbe il primato personale. In pista anche Edoardo Scotti nella staffetta 4x400

Mettete la sveglia, perché questa potrebbe essere una notte da ricordare per l’atletica piacentina. Alle 3 ora italiana a Eugene è in programma la finale dei Mondiali di Salto Triplo con Andrea Dallavalle fra i migliori 12 a livello iridato. Nelle qualificazioni di due giorni fa l’allievo di Buttò è atterrato a 16.86 ottenendo la settima misura al termine di una gara tranquilla in cui ha anche rinunciato al terzo e ultimo salto. Al via anche l’altro italiano Emmanuel Ihemeje, terzo con 17.13.

Per Dallavalle è la seconda finale di livello assoluto nel giro di un anno. Dodici mesi fa entrò fra i migliori alle Olimpiadi di Tokyo, adesso però questo risultato non gli basta più. Alla vigilia ha dichiarato che gli piacerebbe migliorare il suo primato: a fine giugno ha vinto gli Italiani con 17.28, quinta misura mondiale stagionale, se dovesse atterrare una quindicina di centimetri più in là la medaglia non sarebbe utopia.

Nell’intensa giornata di Eugene ci sarà spazio anche per le staffette: nella 4x400 maschile spazio a Edoardo Scotti, piacentino d’adozione, chiamato a lasciarsi alle spalle l’eliminazione in batteria nella prova individuale puntando a un buon risultato insieme a Lorenzo Benati, Vladimir Aceti, Brayan Lopez. Il via alle 2.52 nella corsia tre della seconda batteria: presenti anche Belgio, Botswana e Repubblica Dominicana. Il meccanismo per l’accesso alla finale di domenica è quello classico dei tre pass diretti più due tempi di ripescaggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai Mondiali di Eugene è la notte di Andrea Dallavalle

SportPiacenza è in caricamento