menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simone Parodi con la sciarpa dei Lupi Biancorossi

Simone Parodi con la sciarpa dei Lupi Biancorossi

Volley - Parodi: «Pronto a puntare in alto con Piacenza». VIDEO

Simone Parodi sa che deve trovare i tempi giusti. Fosse per lui scenderebbe in campo già domani, perché ha voglia, entusiasmo e l’intenzione di dimostrare che a Piacenza può garantire un contributo fondamentale. Ma la riabilitazione...


Simone Parodi sa che deve trovare i tempi giusti. Fosse per lui scenderebbe in campo già domani, perché ha voglia, entusiasmo e l’intenzione di dimostrare che a Piacenza può garantire un contributo fondamentale. Ma la riabilitazione necessaria dopo l’operazione al ginocchio non è ancora terminata, così sarebbe inutile rischiare adesso di accelerare i tempi per poi ricadere vittima di uno stop (magari nemmeno troppo breve) a stagione iniziata. Simone lo sa, così segue alla lettera i tempi dettati dallo staff medico e fra pochi giorni sarà pronto a rientrare in gruppo. Quando lo rivedremo in campo? Difficile pronosticarlo adesso; dovrebbe essere in distinta già dalla prima di campionato il 2 ottobre contro Perugia, ma probabilmente Giuliani potrà utilizzarlo solamente nelle settimane successive.

«L’Lpr ha fatto un lavoro importante - spiega lo schiacciatore nel giorno della presentazione alla Banca di Piacenza - ha alle spalle una storia prestigiosa e in questa stagione mi sembra si cerchi di arrivare ancora più in alto. Anche per questo motivo ho deciso di accettare la proposta della società biancorossa trasferendomi in Emilia. La nostra arma in più? Spero possa essere il pubblico, mi auguro che ci seguano in tanti per darci una mano importante».

Quali sono al momento le tue condizioni fisiche?
«Come da programma. Stiamo rispettando i tempi, da una decina di giorni ho iniziato a correre, adesso riprenderò anche a saltare. Fra un paio di settimane verrò reintegrato in gruppo e da quel momento inizierò gli allenamenti “veri” con i compagni».

Sarai pronto per l’inizio del campionato?
«Penso di sì, ma difficilmente riuscirò a scendere in campo nelle primissime partite. Non è una sorpresa, sapevamo che avrei potuto essere disponibile ma probabilmente non in condizioni di giocare. Ovviamente farò il possibile per esserci fin dalle battute iniziali, ma l’obiettivo principale è quello di stare bene per tutto il campionato».

Il presidente Molinaroli non ha usato mezze misure e ha dichiarato: se Parodi è al top non ci poniamo limiti.
«Sono molto orgoglioso che affermi queste cose. Spero davvero di essere al massimo, perché se io e gli altri ragazzi della rosa staremo bene potremo davvero far sentire la nostra voce in questo campionato. Per adesso un po’ egoisticamente devo concentrarmi su di me e recuperare al meglio, poi potremo divertirci».

La decisione di trasferirti a Piacenza, non è un segreto, è dettata anche dalla presenza di Giuliani, con cui lavori dai tempi di Cuneo.
«In effetti con lui ho un ottimo rapporto. Ci conosciamo da tantissimi anni e in alcune occasioni non abbiamo nemmeno bisogno di parlarci, bastano degli sguardi per capirci. Sicuramente il mio arrivo è dettato dal fatto che lo ritrovo in panchina, ma più in generale Piacenza è una società che ho sempre ammirato affrontandola da avversario. Poi è anche vicino a casa, sono tutti fattori importanti che mi hanno spinto verso l’Lpr, squadra con cui punto ad arrivare in alto».

Quale sarà l’obiettivo di una Piacenza completamente rinnovata rispetto alla scorsa stagione?
«Sappiamo di avere davanti tre-quattro squadre più forti ma noi puntiamo a giocare al massimo delle nostre possibilità, alla fine valuteremo i risultati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento