Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Marshall italiano, a ore la risposta della Fivb

Il conto alla rovescia è quasi al termine. Non siamo arrivati proprio alla fine, ma pare che ormai l’ultimo passaggio sia alle porte: lunedì in casa Lpr è una giornata importante, visto che è attesa dalla federazione internazionale la...

Leo Marshall è tornato a Piacenza dopo sei anni
Il conto alla rovescia è quasi al termine. Non siamo arrivati proprio alla fine, ma pare che ormai l’ultimo passaggio sia alle porte: lunedì in casa Lpr è una giornata importante, visto che è attesa dalla federazione internazionale la comunicazione relativa ai tempi per il cambiamento di nazionalità sportiva di Leo Marshall. L’ultimo tassello necessario perché lo schiacciatore, che già possiede il passaporto italiano, sia in grado di scendere in campo non in quota stranieri.
Precisazione obbligatoria per evitare facili entusiasmi: lunedì la Fivb attraverso il Norceca (la federazione del nord e centro America) non concederà il via libera, ma comunicherà ai vertici biancorossi quali saranno le date certe per consentire a Marshall di scendere in campo da italiano. Un grande passo in avanti, anche se non quello definitivo, che permette al presidente Molinaroli di pensare positivo: «Volete sapere se sono fiducioso? Lo siamo sempre stati, altrimenti non avremmo nemmeno intrapreso questo tipo di operazione». La comunicazione da Losanna sarebbe una pietra angolare nella naturalizzazione dello schiacciatore; dal momento in cui Leo otterrà il via liberà potrà poi partire l’iter per schierarlo come italiano che (questo è l’obiettivo della società) dovrebbe concludersi prima del 2 ottobre, giornata inaugurale di Superlega. Al momento la pantera di Cuba non è nemmeno tesserato, perché il regolamento non consente di effettuare una modifica della nazionalità sportiva a stagione in corso, così Piacenza sistemerà l’iter procedurale non appena avrà a disposizione tutti i documenti necessari per consentire a Giuliani di inserirlo in quota italiani. Passaggio fondamentale per consentire al tecnico di sfruttare tutte le potenzialità offerte dalla rosa, senza dover ricorrere a incastri particolari a inizio gara o a partita in corso.

NUOVI SOCI: INGRESSO ENTRO OTTOBRE
Intanto si muovono anche i tasselli societari ed è alle porte l’ingresso ufficiale dei nuovi soci che hanno aderito alla campagna di azionariato popolare. Gli imprenditori coinvolti ne hanno discusso con i vertici biancorossi in una cena organizzata per definire i dettagli dell’operazione, con la nuova composizione societaria che verrà ufficializzata entro la fine di ottobre. Ancora da stabilire esattamente la divisione delle quote, allo stato attuale l’ipotesi più probabile è che Roberto Pighi e Guido Molinaroli mantengano rispettivamente il 40 e il 20 per cento che già detengono (salvo piccoli aggiustamenti), con i nuovi entrati che si divideranno il restante 40.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento