Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Incredibile Lpr Piacenza, è in Europa

Incredibile Piacenza: la metamorfosi dell’ultimo mese porta i biancorossi dall’ultimo posto in regular season fino alla qualificazione in Challenge Cup. Obiettivo impensabile fino a qualche settimana fa, raggiunto meritatamente dall’Lpr grazie a...

Volley - Incredibile Lpr Piacenza, è in Europa - 1
Incredibile Piacenza: la metamorfosi dell’ultimo mese porta i biancorossi dall’ultimo posto in regular season fino alla qualificazione in Challenge Cup. Obiettivo impensabile fino a qualche settimana fa, raggiunto meritatamente dall’Lpr grazie a un cambiamento che ha modificato il volto della squadra con un lifting rapidissimo. Definirla impresa storica non è eccessivo: forse per la prima volta una formazione che ha chiuso ultima in campionato con 2 soli successi su 22 partite sfrutta al meglio le possibilità offerte dal regolamento e stacca il pass per una coppa europea.

UN NUOVO VOLTO
Piacenza ottiene il pass continentale cambiando completamente volto rispetto a quanto previsto in estate e a inizio campionato, in parte per necessità e in parte perché obbligata. La lunga serie decisiva (sei successi consecutivi) arriva con in campo Ter Horst, a ottobre non inserito nel sestetto iniziale così come Tencati, con Papi libero a causa dell’infortunio a Marra. Protagonista della striscia vincente anche la diagonale Coscione-Luburic, partita titolare in avvio di stagione, poi sostituita e quindi tornata in auge anche a causa di un problema fisico a Zlatanov che ha costretto Giuliani a modificare nuovamente la formazione.

ATTACCO DI PALLA ALTA
Ma il successo contro Latina giunge pure grazie a protagonisti inaspettati. Fra questi c’è Francesco Cottarelli, terzo palleggiatore e dunque quasi mai utilizzato in campionato, a Verona protagonista della serie al servizio capace di spaccare in due il primo set. La grande differenza rispetto alla squadra abulica della stagione regolare è soprattutto l’attacco di palla alta. Perrin in avvio, quindi Ter Horst e soprattutto Luburic prendono per mano la squadra trovando palloni decisivi grazie a potenza, varietà di colpi e a una grande tranquillità. L’emblema della Piacenza rinnovata è il punto che arriva a metà della seconda frazione: errore in ricezione, bagher perfetto di Luburic due metri fuori dal campo che si trasforma in’alzata precisa e diagonale letale di Perrin. Insomma, questa formazione che fino a un mese fa non riusciva a vincere una partita non solo conquista successi in serie, ma riesce anche a divertire. Così in tribuna finalmente si scatenano i Lupi Biancorossi: hanno seguito la squadra per tutta la stagione, masticando valanghe di bocconi amari, adesso possono esultare festeggiando il ritorno in Europa dopo un solo anno di assenza.

DOMINIO BIANCOROSSO
Contro Latina la gara non è quasi mai in discussione, se si eccettua il secondo set deciso allo sprint. Piacenza è concreta nei momenti importanti e soprattutto non sbaglia quasi mai (a parte qualche errore al servizio) dal 20 in avanti. Una squadra precisa, ordinata e soprattutto decisa in attacco, contrariamente a quanto si verificava durante la stagione regolare. Così in un’ora e mezza si aprono le porte dell’Europa, obiettivo importante anche per programmare il futuro con maggiore tranquillità. L’Lpr c’è, dopo tante delusioni finalmente si può esultare.

NINFA LATINA – LPR VOLLEY PIACENZA 0-3
(17-25; 24-26; 19-25)
NINFA LATINA: Sottile, Sket 13, Pavlov 2, Romiti (L), Tailli, Hirsch 11, Yosifov 5, Rossi 6, Maruotti 6. Non entrati Krumins, Mattei, Ferenciac. All. Placì.
LPR PIACENZA: Coscione 6, Kohut 6, Ter Horst 15, Perrin 13, Papi (L), Zlatanov, Luburic 18, Tencati 3, Tavares Rodrigues, Cottarelli 1. Non entrati Manià, Sedlacek, Patriarca. All. Giuliani.
ARBITRI: Braico, Simbari.
NOTE - Spettatori 985, durata set: 22', 31', 25'; tot: 78'.

La gara punto a punto
Aggiornamento - Perrin in pipe regala il 20-15 ai biancorossi, Ter Horst mette a terra il 21-16, ancora Perrin trova il 23-17 ma poi viene murato: 18-23. Tencati firma il primo match point, Perrin regala il 25-19 e la Challenge Cup a Piacenza.

Aggiornamento - Come per i precedenti due set la partenza è spalla a spalla: mani e fuori di Latina e 6-6. Il diagonale di Perrin porta Piacenza 10-11, l'ace di Coscione vale la parità e ancora il canadese mette a terra il 12-11 quindi Piacenza trova il 15-12 e obbliga i pontini a chiamare tempo. Non serve: la veloce di Tencati regala il 16-12 all'Lpr

Aggiornamento - Latina arriva per prima a 20 con il muro su Kohut che porta avanti di un punto i pontini. Poi Pavlov manda out il servizio del 20 pari e Coscione quello del 22-21 Latina, con i piacentini troppo fallosi al servizio. La Ninfa commette l'invasione che regala il 22 pari, Ter Horst trova il vantaggio con il mani e fuori del 23-22 Lpr. L'olandese commette un grave errore in appoggio e Pavlov mette a terra il 23-23. Ancora Ter Horst per il 24-23 Piacenza, il pallonetto di Rossi vale il 24-24. Maruoti sbaglia il servizio: 25-24 Lpr. Poi chiude l'ace di Luburic per il 26-24

Aggiornamento - Il servizio di Yosifov coglie di sorpresa Papi e porta Latina 15-13. Poi Luburic e Ter Horst pareggiano a 17. Il servizio dell'olandese permette a Coscione di trovare il vantaggio 19-18

Aggiornamento - L'avvio del secondo set è equilibrato, con Luburic che dalla seconda linea mette a terra il 6-6. E' sempre il serbo a tenere Piacenza attaccata alla gara con il diagonale del 9-10 e l'ace successivo arrivato grazie al video check. L'errore al servizio di Ter Horst regala il 12-11 a Latina

Aggiornamento - La serie al servizio di Cottarelli scava il break: 21-15 Lpr. La veloce di Kohut consegna a Piacenza il 23-17, l'ace di Luburic vale il primo set point e una nuova battuta vincente del serbo chiude 25-17 il primo set

Aggiornamento - Luburic non sbaglia un colpo, Coscione trova l'ace e l'Lpr conduce 15-13. Poi Ter Horst scaraventa a terra il diagonale del 17-15 e mura Hirsch: 18-15. Con Cottarelli al servizio arriva il break grazie a un nuovo muro di Ter Horst (terzo punto consecutivo) che vale il 19-15

Aggiornamento - Piacenza parte bene appoggiandosi principalmente su Perrin, ma l'ace di Latina e la successiva invasione del muro dell'Lpr portano la gara sul 6-6. Poi Perrin sbaglia la ricezione e i laziali conducono 10-8, quindi il muro su Ter Horst porta gli avversari avanti 11-8. Allo stop tecnico Hirsch mette a terra il 12-10 Latina

Aggiornamento - Nessuna novità in casa Piacenza. Giuliani manda in campo Coscione in regia, Luburic opposto, Tencati e Kohut al centro, Perrin e Ter Horst di banda con Papi libero

Ultimo ostacolo fra Piacenza e la qualificazione in Challenge. La formazione di Giuliani, reduce da cinque vittorie consecutive, affronta Latina nella sfida che assegna un posto in Europa per la prossima stagione. Gara senza appello, chi vince si qualifica per la manifestazione continentale, chi perde da ottobre potrà concentrarsi esclusivamente sugli appuntamenti italiani.
Dalle 18 segui la diretta su www.sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento