Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Copra-Marshall: contatto

Quando la speranza di rivedere Leo Marshall a Piacenza sembrava svanita, con lo schiacciatore pronto a rimanere in Turchia (diretto ad Ankara o Izmir) ecco che la fiammella biancorossa prende a rianimarsi in modo concreto. Pare infatti che...

Leo Marshall quando vestiva la maglia biancorossa. Con Piacenza ha vinto scudetto e Supercoppa
Quando la speranza di rivedere Leo Marshall a Piacenza sembrava svanita, con lo schiacciatore pronto a rimanere in Turchia (diretto ad Ankara o Izmir) ecco che la fiammella biancorossa prende a rianimarsi in modo concreto. Pare infatti che nonostante le offerte provenienti dall’estero la pantera di Cuba si sia incontrata nelle ultime ore con i vertici del Copra per discutere di un suo eventuale ritorno al Copra. Dalla società non arrivano conferme, ma il contatto c’è stato e ora resta solamente da capire quanto le parti siano effettivamente vicine. Certo che se Marshall ha tenuto in stand by alcune proposte turche è facile prevedere la volontà del giocatore di rientrare in Italia. D’altronde lui stesso ha sempre dichiarato che avrebbe voluto concludere la carriera in biancorosso, anche se viste le ultime stagioni era prevedibile pensare che un eventuale ritorno sarebbe avvenuto più avanti nel tempo. Invece gli ultimi accadimenti hanno nuovamente avvicinato Leo al Copra: in estate aveva firmato con il Bbsk Istanbul salvo poi essere “liberato” a sorpresa senza alcun preavviso. Il suo compagno (per poche settimane) Koiistra ha immediatamente trovato una collocazione a Molfetta, mentre per Marshall sembrava quasi certo l’approdo a un’altra formazione turca.

Invece adesso l’improvvisa accelerazione della trattativa con Piacenza, che potrebbe portare a risultati concreti già a breve. I nodi da sciogliere in questo momento sono sostanzialmente due. Il primo è l’ingaggio del giocatore, che negli ultimi anni è stato abituato a cifre impensabili per il campionato italiano. Per risolverlo non basterebbe la buona volontà di una delle due parti, ma sia Marshall sia la società dovrebbero fare un sacrificio per venirsi incontro in modo deciso.
Il secondo è lo status di Leo, che per la federazione internazionale (e di conseguenza anche per la Fipav) è ancora straniero, nonostante abbia da qualche tempo nazionalità e passaporto italiano. Come è possibile? Marshall è cubano di nascita e ha giocato da caraibico sia con la propria nazionale sia nel campionato italiano e in quello turco. Per ottenere lo status di giocatore italiano dunque dovrebbe avanzare una richiesta alla federazione internazionale che indicativamente nel giro di qualche settimana darebbe, se tutte le carte sono in regola, risposta positiva. Il problema è che la domanda non può essere fatta in ogni periodo dell’anno, ma solamente in una “finestra” decisa dalla stessa Fivb. Marshall dunque dovrebbe avviare tutto l’iter a ottobre e quindi attendere il nulla osta indicativamente a novembre. Se i tempi saranno rispettati perderebbe poche giornate di campionato (l’avvio è fissato per il 19 ottobre, mentre il 30 novembre si giocherebbe l’ottava di andata), ma il dubbio è che da Losanna possano impiegare tempi più lunghi.
Aspetti positivi e criticità sono ora al vaglio dei dirigenti biancorossi: il contatto c’è stato, a breve si saprà se avrà portato a un ritorno sorprendente ma molto atteso e graditissimo a tutti i tifosi biancorossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento