menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Che battaglia per la Gas Sales: dopo 2 ore e 40 Padova battuta 3-2

Sfida infinita al PalaBanca, con un Kooy strepitoso che mette a terra 32 palloni

Alla fine la Gas Sales rimane l’unica squadra della Superlega ancora a secco di vittorie da tre punti, però il terzo successo nelle ultime quattro gare casalinghe consente a Piacenza di lasciarsi alle spalle in classifica anche Latina, oltre a Vibo e Sora, quest’ultima avversaria domenica prossima in trasferta.

Il mese di fuoco, ricco di scontri diretti, inizia dunque bene. Certo, come capita spesso esiste il rammarico per le occasioni avute e non capitalizzate, ma diventa anche difficile chiedere ai biancorossi un passo avanti in termini di continuità quando non ci si può allenare al completo. In attesa di recuperare tutti gli effettivi è da segnalare il carattere di un gruppo capace comunque di reggere l’urto psicologico di una doppia rimonta ospite (e anche di un errore molto importante dell’arbitro nella quarta frazione, che ha fatto rigiocare un pallone altrimenti utilizzabile da Piacenza come free ball) diventando protagonista di un tie break praticamente perfetto.

Il primo passo è compiuto, adesso ne restano altri quattro prima di stilare il bilancio del girone di andata.

PIACENZA-PADOVA 3-2

(25-22, 29-31, 28-26, 28-30, 15-11)

GAS SALES PIACENZA: Kooy 32, Krsmanovic 13, Nelli 20, Berger 12, Stankovic 15, Cavanna; Scanferla (L), Yudin, Paris, Botto 2. Ne: Copelli, Fanuli (L), Fei e Tondo. All. Gardini

KIOENE PADOVA: Polo 8, Hernandez 30, Randazzo 9, Volpato 12, Travica 4, Ishikawa 19; Danani (L), Barnes, Casaro 1. Ne: Bassanello (L), Gottardo, Fusaro, Cottarelli e Canella. All. Baldovin

ARBITRI: Zavater e Cesare

NOTE: Spettatori: 1800 . Durata set: 28’, 29’, 33’, 40’, 18’. Tot. 158’.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento