Questo sito contribuisce all'audience di

Lpr al via. Pighi: «Competitivi». Giuliani: «Nessun limite»

E’ già stata definita la stagione del riscatto, del riscatto da quella chiusa qualche mese fa con la qualificazione in Challenge Cup - diventato poi un ripescaggio nella più prestigiosa Cev - che ha salvato un’annata altrimenti...

Lpr al via. Pighi: «Competitivi». Giuliani: «Nessun limite» - 2


E’ già stata definita la stagione del riscatto, del riscatto da quella chiusa qualche mese fa con la qualificazione in Challenge Cup - diventato poi un ripescaggio nella più prestigiosa Cev - che ha salvato un’annata altrimenti disastrosa: proprio da qui riparte coach Alberto Giuliani.

«Abbiamo allestito un’ottima squadra, pensata con largo anticipo rispetto alla passata stagione che, per cause di forza maggiore, ci costrinse a una corsa contro il tempo. E’ una squadra che a mio parere può fare bene e soprattutto divertire, anche il ritorno nella Coppa Cev assume un significato importante per noi perché la Cev, rispetto alla Challenge, ha un livello tecnico decisamente alto da offrire tanto che si affrontano le formazioni eliminate dalla Champions: anche questo aspetto porterà spettacolo al PalaBanca».
Giuliani che non ci sta a fissare asticelle. «Di base abbiamo l’obbligo di giocare per vincere sempre - spiega il coach dei biancorossi - ma non mi piace dare un obiettivo legato a quanto si può spendere. Nel periodo estivo si fanno sempre le classifiche in base al budget che una società ha a disposizione sul mercato, è un gioco a cui non partecipo. Ripeto quanto detto prima, la squadra è costruita bene e fissare un obiettivo a volte può essere un limite. Quello che voglio è una mentalità vincente».

Obiettivi di cui non parla apertamente nemmeno il presidente onorario e amministratore delegato Roberto Pighi anche se, tra le righe, si percepisce chiaramente la soddisfazione per aver allestito un gruppo di giocatori importanti che devono comunque puntare in alto.
«La pallavolo è diventata una passione che mi trascina sempre di più - ha detto Roberto Pighi - e per me è una grande responsabilità perché da settembre diventerò l’azionista di maggioranza in modo molto chiaro (almeno il 51% andrà a Pighi, a Molinaroli resterà il 20% e il 30% sarà distribuito) quindi grande prestigio da una parte e oneri importanti dall’altra. A mio avviso abbiamo messo a disposizione di Giuliani una squadra molto più forte di quello che viene detto, nell’organico complessivo magari abbiamo qualcosa in meno rispetto ai grandi gruppi ma nel sestetto titolare le differenze sono minime, soprattutto se Marshall e Parodi tornano ai loro livelli. Chi ne sa più di me ci vede da quinto posto, altri da quarto, diciamo che mi stupirei se non fossimo con i primi. Inoltre abbiamo accettato il rischio di passare dalla Coppa Challenge alla Cev, che è più prestigiosa ma anche più difficile. Sono fiducioso sulla squadra e non vedo l’ora di respirare il clima del PalaBanca, l’atmosfera del nostro palazzetto è unica».
A fianco di Pighi ovviamente Guido Molinaroli: «Il campionato è più competitivo rispetto alla passata stagione, la cosa più bella però è che abbiamo campioni in ogni ruolo e credo che Parodi potrà essere il giocatore in grado di farci fare il salto di qualità».

L’elenco dei convocati

Loris Manià, Aimone Alletti, Samuele Papi, Leonel Marshall, Hristo Zlatanov, Luca Tencati, Francesco Cottarelli, Simone Parodi, Viktor Yosifov, Raydel Hierrezuelo, Fernando Hernandez. Sono impegnati con le rispettive nazionali e raggiungeranno Piacena al termine delle competizioni il francese Trevor Clévenot e il greco Georgios Tzioumakas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento