rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Volley A1 maschile

Bernardi: «Ho visto una buona Gas Sales Bluenergy, ma possiamo fare ancora meglio». Rossard: «Dovevamo trovare sicurezza». Pagelle e VIDEO

Il tecnico biancorosso: «Dobbiamo cercare di allungare il più possibile i momenti in cui giochiamo una buona pallavolo, che sono tanti, accorciando i black out». Il francese: «Rispetto alle ultime due gare sono cambiati approccio e atteggiamento»

Ha iniziato con una formazione, terminato con un’altra, inserito Recine dopo 20 giorni di stop, modificato l’assetto. Lorenzo Bernardi non è certo uno che si fa pregare quando si tratta di cambiare la formazione titolare.

Risultato positivo ma soprattutto una buona prestazione. Ottimo approccio, nel secondo set avete dimostrato di saper soffrire e poi nel terzo è stato tutto in discesa.

«Ci sono state cose molto buone. Noi dobbiamo cercare di allungare il più possibile i momenti in cui giochiamo una buona pallavolo, che sono tanti, accorciando i black out. Nel secondo set sul 7-7 i punti dei nostri avversari erano sette errori nostri fra battuta, ricezione e attacchi fuori. L’importante è essere consapevoli dei nostri difetti per migliorarci».

Sapete anche quali sono i vostri pregi, che riguardano una rosa molto ampia. Oggi hai scelto di partire con Lagumdzija in panchina e Stern titolare insieme a Antonov, per poi dare spazio al turco e a Recine.

«I giocatori li vedo tutti i giorni e non li valuto in base alla partita precedente ma da come rendono in ogni allenamento. Conosco bene le loro qualità e cerco di fare le scelte migliori per la squadra. Non pensavo di utilizzare Recine perché avevo timore dopo un lungo stop, ma lui prima della gara mi ha detto che se ci fosse stato bisogno sarebbe stato pronto».

Hai detto: eravamo un po’ ammalati e non siamo guariti del tutto. Ma la strada sembra quella giusta.

«Eravamo sulla strada giusta anche prima, se perdi una partita è un imprevisto, un ostacolo che dobbiamo cercare di aggirare per tornare su un tragitto più in discesa. Oggi in certi momenti abbiamo giocato bene ma possiamo fare ancora meglio».

Quanto è complicato affrontare un calendario che vi obbliga a disputare tre gare in otto giorni poi una nelle due settimane successive, considerato che ora tornerete in campo l’8 dicembre contro Perugia?

«Non vale la pena perdere tempo o energie a pensarci. Questo è il programma e dobbiamo rispettarlo».

Ultima domanda: si dice che tu sia fra i candidati alla panchina della Polonia.

«No, sono tutte speculazioni. Ora di queste cose non voglio parlare, non capisco chi possa dire che sono uno dei papabili quando è segreto e nessuno può confermarlo se non lo stesso candidato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bernardi: «Ho visto una buona Gas Sales Bluenergy, ma possiamo fare ancora meglio». Rossard: «Dovevamo trovare sicurezza». Pagelle e VIDEO

SportPiacenza è in caricamento