menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'espressione pensierosa di Lorenzo Bernardi durante la gara con Padova (f. Trongone)

Un'espressione pensierosa di Lorenzo Bernardi durante la gara con Padova (f. Trongone)

Bernardi striglia la squadra: «Non abbiamo messo in campo entusiasmo. E questo non si può insegnare». VIDEO e pagelle

Anche Alberto Polo salva solo il risultato della gara con Padova: «Se giochiamo in questo modo non sempre riusciremo a uscire dal campo festeggiando»

Lorenzo Bernardi non è per nulla soddisfatto della sua squadra. Salva il risultato, quello è ovvio, ma per il resto arrivano critiche decise sia all’atteggiamento sia all’approccio.

C’è stata una buona partenza, perché eravate avanti 13-7 in avvio anche se non vi entrava la battuta, poi avete subito il ritorno di Padova.

«Voglio fare i complimenti ai nostri avversari – esordisce il tecnico biancorosso – per come hanno giocato ma soprattutto per l’entusiasmo che mettono in campo, cosa che noi non sappiamo o non vogliamo fare. L’entusiasmo è difficile da insegnare, o si ha o non si ha e oggi Padova ne ha avuto molto più di noi nell’arco di tutta la gara. Nel primo set non siamo entrati con la testa e questo è il risultato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ un giudizio molto duro, nonostante la vittoria finale.

«Se qualcuno è soddisfatto del gioco che ha messo in campo la nostra squadra io non faccio certamente parte di quel gruppo».

Bene il recupero nel secondo set, buono il terzo, poi nel quarto vi siete fatti rimontare. Il problema di andare in difficoltà quando non tutto funziona ve lo state portando dietro.

«Torno a dire che ci sono cose che il computer non indica, puoi cliccare tutti i tasti che vuoi ma mentalità ed entusiasmo non li segnala. E su questi aspetti purtroppo noi siamo molto in deficit. Probabilmente pensiamo che in determinate gare sia sufficiente far bene alcuni aspetti, ma pensiamo male».

Avevi detto: la prima partita è la più importante. L’avete portata a casa.

«Salviamo il risultato. Sarebbe stato peggio essere qui sotto 1-0».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento