rotate-mobile
Volley A1 maschile

Bernardi: «Sul nostro percorso abbiamo trovato una squadra nettamente più forte». VIDEO e pagelle

Il tecnico biancorosso: «Trento ha giocato una grandissima gara al servizio e in difesa. Adesso noi concentriamoci sui play off per il quinto posto»

Lorenzo Bernardi sottolinea le qualità di Trento, fa i complimenti agli avversari e ringrazia i suoi ragazzi per averci provato di fronte a una squadra fortissima.

A parte il 4-2 iniziale l'Itas è sempre stata avanti. In un paio di occasioni ci avete provato ma i vostri avversari si sono dimostrati superiori.

«Merito ai vincitori, penso abbiano fatto una partita straordinaria in difesa. Penso si siano meritati la vittoria perché hanno giocato una grandissima gara riuscendo a mettere in campo per l?ennesima volta una grandissima qualità, non per niente Trento è arrivata in tutte le finali nelle manifestazioni fin qui disputate. Non ci deve sorprendere la loro qualità, oggi sono stati più bravi di noi e si sono meritati la semifinale».

Qualche vostro protagonista non era al massimo, hai provato a cambiare qualcosa dalla panchina ma è servito a poco.

«Quando le cose non vanno l?allenatore ha il dovere di provare a cambiare. E? stata una settimana molto difficile, abbiamo avuto un giocatore molto importante bloccato con la schiena fino a ieri, non sapevamo neanche se fosse disponibile. Ma questa non deve essere una scusa, i ragazzi ci hanno provato e sul nostro percorso abbiamo trovato una squadra nettamente più forte».

Servizio di Trento ancora molto importante, oltre a quello cosa ha fatto la differenza?

«Credo abbiano giocato una partita straordinaria in difesa. Il servizio? Chi guarda la pallavolo sa che Michieletto a volte serve anche 39 volte, è una formazione che ha giocatori di grande qualità anche in quei fondamentali».

Oggi la delusione è grande ma la vostra stagione non finisce qua.

«C?è consapevolezza della differenza esistente fra queste due squadre. Chiaro che quando si perde c?è sempre rammarico, ma delusione è quando vieni sconfitto da una squadra che sulla carta o in campo può essere inferiore a te. Adesso inizia un altro campionato e dobbiamo essere molto bravi a guardare quello che ci aspetta per centrare l?obiettivo che ci eravamo proposti a inizio stagione che è la qualificazione in Europa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bernardi: «Sul nostro percorso abbiamo trovato una squadra nettamente più forte». VIDEO e pagelle

SportPiacenza è in caricamento