Questo sito contribuisce all'audience di

Il Copra ha trovato uno sponsor? Molinaroli: «Niente di vero»

Ancora qualche giorno di attesa, dieci al massimo, poi si svelerà il futuro del Copra. O, più precisamente, si saprà se il Copra avrà un futuro. Non si può aspettare oltre, l’iscrizione alla Superlega scade prima di metà giugno e ci sono degli...

Il presidente Molinaroli con alcuni tifosi
Ancora qualche giorno di attesa, dieci al massimo, poi si svelerà il futuro del Copra. O, più precisamente, si saprà se il Copra avrà un futuro. Non si può aspettare oltre, l’iscrizione alla Superlega scade prima di metà giugno e ci sono degli adempimenti da preparare; se si andasse oltre la metà di maggio diventerebbe poi molto complicato riuscire ad effettuare tutte le operazioni nei tempi previsti. «A breve convocherò una conferenza stampa e saprete tutto» spiega il presidente Molinaroli. Ormai il tempo delle attese è scaduto , è arrivato quello delle decisioni. Le strade ormai sono fin troppo chiare: se entrano nuovi capitali (sottoforma di soci o di sponsor importanti) si va avanti, in caso contrario Piacenza saluta il volley maschile di alto livello.

VOCI - Quali siano almeno le sensazioni in questo momento è impossibile saperlo, visto che si dice tutto e il contrario di tutto. Da tempo si parla di Milano interessata ai giocatori del Copra, di ieri è la notizia secondo cui la società meneghina potrebbe disputare le gare interne a Lodi per i problemi legati ai lavori del vecchio PalaLido, puntando a coinvolgere nel progetto anche i tifosi di Piacenza oltre a qualche protagonista sul campo che ritroverebbe l’ex tecnico biancorosso Luca Monti. Trama da presagi nerissimi per il Copra, mentre in città da qualche giorno gira una voce esattamente opposta. I soliti bene informati giurano che Molinaroli sia finalmente riuscito a trovare lo sponsor cercato da mesi e che il prossimo ottobre la squadra sarà al via della Superlega. Rumors che il numero uno biancorosso smentisce: «Stiamo ancora aspettando, negli ultimi tempi abbiamo seminato moltissimo, ma rimaniamo in attesa di una risposta. Rispetto a dieci-venti giorni fa non è cambiato assolutamente nulla». Verità o un modo per far crescere ulteriormente la curiosità in vista della conferenza stampa chiarificatrice?

PALABANCA - Intanto una cosa è certa, Copra e Nordmeccanica Rebecchi si sono incontrati per definire la questione PalaBanca. Anche per il prossimo anno la situazione dell’impianto rimarrà invariata, con la società maschile a gestire la struttura e quella femminile che la utilizzerà pagando un affitto. Sarà l’unica squadra all’interno del palazzo dello sport più grande di Piacenza o qualcuno si aggregherà per ridurre i costi? Aspetti ancora oscuri, si potrà sapere qualcosa in più solamente quando il futuro del Copra verrà definito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento