Questo sito contribuisce all'audience di

Auto elettriche e autobus per i tifosi a impatto zero: la Gas Sales è sempre più green

La società piacentina ha ottenuto (fra le prime in Europa) la certificazione CO2 free. «Da sempre puntiamo a preservare il territorio puntando sulla difesa dell’ambiente nel rispetto delle generazioni future»

Il tavolo dei relatori alla presentazione avvenuta al PalaBanca

Il traguardo della certificazione raggiunto dalla Gas Sales è stato ufficializzato ieri nel corso di un incontro a cui sono intervenuti i vertici di tutte le realtà interessate. «Il nostro obiettivo principale - ha spiegato Bruno Capocaccia, direttore commerciale di Gas Sales Energia - è preservare il territorio puntando sulla difesa dell’ambiente nel rispetto delle generazioni future. Siamo intervenuti su vari fronti, modificando le abitudini della squadra di volley e sensibilizzando anche i nostri sponsor sul tema. E poi abbiamo diffuso nella nostra clientela una maggiore attenzione verso l’ambiente sostenendo totalmente i costi dell’innovazione». Analisi confermata e ribadita anche da Stefano Prazzoli, direttore commerciale di Bluenergy Group, che come Gas Sales fa parte del gruppo Cgi, per il quale «il tema della sostenibilità è fondamentale, come dimostrano i nostri interventi all’interno della Dacia Arena, stadio dell’Udinese calcio, e dell’impianto del Trieste basket, società di cui siamo sponsor». Ad Alessandro Iori, responsabile del progetto #CO2FreeEnergy e Camilla Pollini, Communication officer Carbonsink, è toccato il compito di illustrare gli aspetti tecnici dell’operazione, mentre Giuseppe Dus (Aton), Giacomo Ponginibbi (titolare di Ponginibbi Group) e Gino Losi (presidente di Tempi Agenzia) hanno chiarito gli aspetti di propria competenza nel settore mobilità. Al tavolo dei relatori anche Alessandro Fei: di fronte ai compagni di squadra schierati al completo sulle tribune del PalaBanca il capitano biancorosso ha mostrato il proprio «orgoglio per far parte di questa iniziativa».

Pietro Boselli, vice direttore generale della Banca di Piacenza, ha spiegato che l’istituto di credito «è attento a tutto quanto riguarda l’ambiente e la qualità della vita. Fra i nostri primati c’è anche quello di essere la prima banca green , perché siamo convinti che si parta dal livello locale per poi passare a quello globale» ricordando poi il conto Energia Amica aperto proprio grazie alla collaborazione con Gas Sales. Dopo gli interventi del consigliere comunale Gianpaolo Ultori e di Anna Paola Cavanna, vicepresidente di Confapi da sempre attenta ai temi ambientali («Il nostro primo convegno sul tema risale al 2016 e recentemente abbiamo proposto di piantumare 11 chilometri di alberi per formare una barriera a fianco dell’autostrada») è toccato agli assessori Stefano Cavalli e Paolo Mancioppi chiudere la giornata. «L’attenzione di una società sportiva verso temi così importanti - hanno chiarito - non è per niente scontata, dimostra una grande lungimiranza. Ma simili comportamenti virtuosi vengono presi ad esempio dai tifosi e dai giovani, per questo assumono una rilevanza ancora più rilevante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento