Venerdì, 19 Luglio 2024
Volley A1 maschile

Gas Sales Bluenergy senza carattere, Modena passeggia al Palabanca

E' equilibrato solo il primo set, poi gli ospiti prendono il largo e chiudono 3-0 senza nemmeno faticare. Giovedì con Verona servirà tutto un altro spirito

GSE_banner_322x250_statico-2Si sapeva che sarebbe stato difficile. Perché la battuta invece di fare la differenza per la Gas Sales Bluenergy è stata decisiva a favore di Modena. Ma in una gara durata meno di un'ora e un quarto, una delle più veloci giocate da Piacenza in campionato, l'aspetto tecnico passa in secondo piano. Sotto la lente finisce un atteggiamento troppo remissivo, con due set in cui la formazione di Giani non ha nemmeno dovuto sudare per portarsi a casa tre punti quasi mai in discussione.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Se nel primo parziale sono decisivi due macroscopici errori difensivi dei biancorossi dopo una ventina di minuti spalla a spalla e una sfida comunque equilibrata, dal secondo set in poi la formazione di Bernardi lascia lo spirito giusto in panchina e concede strada a una Valsa Group a cui non pare vero regalarsi un lunedì di festa.

Ovviamente non bisogna fare finta di niente: presentarsi in campo senza due giocatori del calibro di Leal e Lucarelli non è una perdita da poco, ci mancherebbe altro. Però un conto è uscire sconfitti dopo aver lottato su ogni pallone, un altro è lasciare due set senza arrivare a quota venti ma soprattutto abbandonare la speranza di vittoria già dopo pochissimi scambi. Non c'è nemmeno bisogno che Ngapeth faccia il fenomeno: il francese si limita a una buona partita, ben gestito da Bruno che gli serve solo 11 palloni, perché i padroni di casa cadono sotto i colpi di Rinaldi, dell'ex piacentino Lagumdzija, e dalla coppia di centrali Stankovic (anche lui un ex) e Sanguinetti che in due mettono a terra dieci palloni su undici tentativi. Poi si può parlare del servizio degli ospiti che ha portato sette punti diretti contro i due dei biancorossi, dei 28 errori complessivi di Piacenza o di una battuta per nulla incisiva che ha permesso a Bruno di mostrare tutte le proprie infinite qualità. Queste sono analisi tecniche che spetteranno allo staff, di certo ci vorrà tutto un altro spirito giovedì a Verona, quando Piacenza dovrà assolutamente vincere per qualificarsi alla Final four di Coppa Italia. Indipendentemente da chi scenderà in campo dovrà essere una Gas Sales Bluenergy completamente diversa, perché un atteggiamento come quello mostrato contro i gialloblù non è giustificabile.

Peccato anche per un'occasione persa di fronte a un PalabancaSport a un passo dal tutto esaurito, con oltre 3100 spettatori sugli spalti e pronti a festeggiare i biancorossi dopo l'iniziale doveroso saluto a Corrado Sforza Fogliani recentemente scomparso. Invece arriva la quinta sconfitta casalinga; forse è meglio che i quarti di Coppa Italia si giochino in trasferta.

PIACENZA-MODENA 0-3

(22-25, 19-25, 17-25)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Simon 6, Romanò 13, Basic 9, Alonso 3, Brizard 2, Recine 7; Scanferla (L), Gironi, Hoffer, De Weijer. Ne: Cester, Caneschi. All. Bernardi

VALSA GROUP MODENA: Ngapeth 10, Sanguinetti 6, Lagumdzija 13, Rinaldi 12, Stankovic 6, Bruno; Rossini (L), Salsi, Sala. Ne: Pope, Marechal, Gollini (L), Krick, Bossi. All. Giani

ARBITRI: Zanussi e Giardini

NOTE: Spettatori: 3100. Incasso 45000. Durata set: 25’, 25’, 22’. Tot. 72’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gas Sales Bluenergy senza carattere, Modena passeggia al Palabanca
SportPiacenza è in caricamento