rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Volley A1 maschile

La Gas Sales Bluenergy ha perfezionato il reclamo per il punto tolto a Leal. Ma le speranze di vincere sono poche

Attesa la decisione del Giudice sportivo in settimana. Se azioni simili sono stati al centro di riunioni fra tecnici e arbitri ma poi vengono prese decisioni opposte c'è qualcosa da rivedere

Dopo il preannuncio di ricorso avanzato ieri durante la partita dal capitano Antoine Brizard, la Gas Sales Bluenergy oggi ha perfezionato il reclamo da inviare in federazione relativo al finale di quinto set della gara giocata ieri contro Verona. Secondo i biancorossi il fallo di invasione aerea fischiata a Leal non sarebbe stato da sanzionare. E in effetti il primo arbitro Rossella Piana (fra l’altro direttore di gara molto esperto) aveva assegnato il punto ai biancorossi prima che Riccardo Mutti, addetto al video check, modificasse la decisione riguardando le immagini.

Da quel momento è scoppiata la polemica. «Abbiamo fatto una riunione di due ore e mezza a Bologna – ha spiegato Lorenzo Bernardi – proprio per discutere azioni di questo tipo e ci è stato spiegato che se la palla sta arrivando nel nostro campo e nessun avversario ha la possibilità di intercettarla o di venire ostacolato questi non sono falli». Invece la scelta degli arbitri è stata differente, le squadre sono tornate in campo e alla fine è stata Verona a festeggiare.

Ora l'incartamento passa al Giudice sportivo che sarà chiamato a deliberare entro la prossima gara in calendario domenica. La pietra tombale sulla vicenda arriverà dunque in settimana, anche se i precedenti non inducono grande ottimismo in casa Gas Sales Bluenergy. Fondamentale sarà comunque fare chiarezza su azioni di questo tipo: se davvero sono state sviscerate negli incontri periodici fra tecnici e direttori di gara e poi alla prima occasione la decisione è opposta a quanto spiegato durante le riunioni allora ci sarebbe qualcosa da rivedere nel sistema.

Intanto il quinto set con Verona è entrato nel guinness dei primati, perché con il punteggio di 24-22 e 36 minuti di durata è stato il più lungo tie break della storia della Superlega e della Serie A1 con l’attuale rally point system. La durata comprende anche la pausa tecnica avvenuta per la consultazione delle immagini al video check e per registrare il reclamo presentato dalla squadra di casa.
Il parziale di domenica (36’) ha superato il quinto set da record dello scorso aprile (35’), andato in scena sempre al PalaBanca e conclusosi anche in quell’occasione per 24-22, dove a spuntarla furono invece i padroni di casa della Gas Sales Bluenergy contro l’Itas Trentino, nel secondo atto dei Quarti di finale play off scudetto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Bluenergy ha perfezionato il reclamo per il punto tolto a Leal. Ma le speranze di vincere sono poche

SportPiacenza è in caricamento