Volley A1 maschile

Gas Sales Bluenergy, adesso o mai più: domenica Gara2 con Trento, serve solo la vittoria

Al PalaBanca (fischio d'inizio alle 18) i biancorossi devono vincere per allungare la serie. Antonov: «Dobbiamo ripartire dalle cose buone che abbiamo fatto mercoledì in trasferta»

L'esultanza in casa Gas Sales Bluenergy

Fare bene potrebbe non essere sufficiente. Forse anche fare molto bene potrebbe non bastare, come ha dimostrato Gara1 di mercoledì scorso. La Gas Sales Bluenergy per battere Trento dovrà giocare la partita perfetta o comunque andarci molto vicino, reggere l’urto in ricezione e poi replicare sia dai nove metri sia in attacco. Soprattutto dovrà farlo per tutta la partita, dal riscaldamento fino a quando non si tornerà negli spogliatoi, perché esprimersi ad alto livello solo per una parte dell’incontro potrebbe provocare esclusivamente un grande rammarico.

Domenica alle 18 il PalaBanca riapre per Gara2 dei Quarti di finale play off: si sapeva che con Trento sarebbe stato un confronto difficilissimo e il campo ha confermato i timori della vigilia. La formazione di Lorenzetti ha giocatori in grado di ribaltare l’incontro in qualsiasi momento, dunque è vietato credere di avere chiuso la partita prima dei saluti finali. Ma è altrettanto innegabile che la squadra di Bernardi nella prima sfida ha tenuto testa agli avversari per quasi due ore, praticamente fino a metà del quarto set. Significa che Piacenza ha tutte le possibilità di giocarsela di fronte ai trentini, ma per allungare la serie alla decisiva Gara3 bisognerà giocare una partita ad altissimo livello tecnico, tattico e mentale.

Soprattutto non è difficile prevedere che ai biancorossi servirà anche l’aiuto della panchina: chi parte nella zona delle riserve potrebbe rivelarsi decisivo, come è successo a metà settimana a Oleg Antonov. «Se guardiamo a Gara1 – spiega lo schiacciatore - siamo sicuramente dispiaciuti per il risultato finale ma la partita che abbiamo disputato ci dà fiducia per il gioco che siamo riusciti a esprimere sul campo di Trento. Dobbiamo ripartire dalle cose buone che abbiamo fatto e prepararci al meglio alla prossima sfida di domenica al PalaBanca. Sarà ancora un'altra grande gara ma siamo sicuri che abbiamo ancora la possibilità di dimostrare il nostro valore».

Per quanto riguarda la formazione non sono previste sorprese, con Baranowicz in diagonale a Grozer, Mousavi e Polo centrali, Russell e Clevenot schiacciatori con Scanferla libero.

«La partita d’esordio di questa serie – sottolinea Angelo Lorenzetti, tecnico di Trento - ha dimostrato che tipo di quarto di finale sarà. La Superlega di questa stagione d’altronde è un torneo davvero di livello altissimo e, come avevamo immaginato alla vigilia, Piacenza è una delle squadre più attrezzate. Scenderemo quindi in campo con un atteggiamento funzionale a giocare una partita che immaginiamo possa essere di nuovo combattuta punto a punto. Il nostro desiderio è quello di essere protagonisti nei momenti decisivi dell’incontro per portare a casa nuovamente il risultato».

Domenica dalle 18 segui la partita in diretta su www.sportpiacenza.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gas Sales Bluenergy, adesso o mai più: domenica Gara2 con Trento, serve solo la vittoria

SportPiacenza è in caricamento