rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Volley A1 maschile

Che festa in casa Gas Sales Bluenergy: prima vittoria stagionale in un PalaBanca gremito

Ambiente caldissimo, la formazione di Bernardi conquista il 3-1 con Trento: Lucarelli in campo dall'inizio poi uscito fra gli applausi

Cosa c’è di più bello di una vittoria simile? Di fronte a un PalabancaSport ai limiti del tutto esaurito come non si vedeva da tempo, con oltre 3200 spettatori, la fila per entrare e il richiamo dello speaker a sedersi per consentire a tutti di prendere posto all’interno dell’impianto. Se poi un ambiente simile fa il paio con la prima vittoria della Gas Sales Bluenergy in campionato il piacere è triplo, come i punti guadagnati dai biancorossi di fronte a una Trento che non si è mai arresa e che aveva vinto dieci degli ultimi undici scontri diretti.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Oltretutto i tifosi biancorossi hanno la sorpresa di vedere in campo Lucarelli e impiegano più o meno tre scambi per innamorarsi del brasiliano, fino a questo momento ammirato solo da avversario. I medici gli danno l’ok per restare sul terreno di gioco solamente un set, limite per evitare ricadute da evitare; lui al cambio campo parla con Bernardi gli spiega di stare bene e gioca il doppio di quanto previsto prima di uscire fra gli applausi. E qui arriva l’altro bel regalo di una serata in cui gli omaggi da scartare sono tantissimi: entra Basic, partito da titolare ma subito sostituito per un approccio errato. Bene, il francese diventa protagonista nel finale trovando soluzioni non convenzionali e meritandosi un ruolo importante nella serata più bella.

In mezzo ci sono le serie al servizio di Simon che risultano decisive, un Romanò implacabile per lunghi tratti della partita, uno Scanferla che spesso va oltre i propri compiti. Ma questo già si sapeva, le altre sono novità che il pubblico biancorosso apprezza tantissimo.

L’entusiasmo finalmente segna il pieno, così passa in secondo piano una partita in cui complessivamente le due squadre hanno messo in campo degli alti e bassi. Trento, situazione prevedibile, paga l’assenza del regista titolare Sbertoli e l’ingresso del giovane e inesperto Depalma, Piacenza è ancora alla ricerca di un gioco di squadra difficile da trovare perché i protagonisti attorno a Brizard continuano a cambiare, con Leal seduto a bordo campo e probabilmente assente anche per le prossime due settimane. Resta il fatto che i biancorossi hanno forza e carattere per rimontare dopo essersi trovati sotto nel primo set e si dimostrano solidi anche dopo aver subito il ritorno di una Trento mai doma nella quarta frazione. Alla fine festeggiano i padroni di casa e con loro tutto un PalabancaSport che si spera torni a vestire lo smoking anche nelle prossime partite.

PIACENZA-TRENTO 3-1

(23-25, 25-18, 25-22, 25-22)

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Brizard 2, Lucarelli 10, Simon 10, Romanò 16, Basic 9, Caneschi 13; Scanferla (L), Recine 6, Cester, Gironi. Ne: Hoffer (L), De Weijer. All. Bernardi

ITAS TRENTINO: Depalma, Michieletto 10, Podrascanin 5, Kaziyski 17, Lavia 18, Lisinac 8; Laurenzano (L), Nelli, Dzavoronok, D’Heer, Pace (L), Cavuto 1. Ne: Berger, Bernardis. All. Lorenzetti

ARBITRI: Lot e Zanussi

NOTE: Spettatori: 3233. Incasso 45000 euro. Durata set: 29’, 31’, 30’, 30’. Tot. 120’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Che festa in casa Gas Sales Bluenergy: prima vittoria stagionale in un PalaBanca gremito

SportPiacenza è in caricamento