Mercoledì, 22 Settembre 2021
Volley A1 maschile

Elia Bossi e Enrico Cester nuovi centrali della Gas Sales Bluenergy

Il primo arriva da Modena, il secondo da Vibo Valentia. Con un compagno di reparto straniero (Holt o Lisinac) Bernardi dovrebbe giocare con gli incastri per mantenere il numero di italiani obbligatorio in campo

Elia Bossi ha giocato le ultime due stagioni a Modena

Saranno Elia Bossi ed Enrico Cester i centrali italiani della Gas Sales Bluenergy per la prossima stagione. Se per l’ex di Vbo Valentia si tratta ormai solamente di ufficializzare l’arrivo, per Bossi, lo scorso anno a Modena, si è registrata negli ultimi giorni un’accelerazione dopo che nelle scorse settimane il suo nome era stato associato ai biancorossi e poi sembrava sparito dai radar.

Classe 1994, 202 centimetri di altezza, il triestino è cresciuto a Modena dove ha esordito in Serie A prima di vestire le maglie di Molfetta, Ravenna e Milano, giocando le ultime due stagioni al PalaPanini.

La politica della società era chiara: puntare su centrali italiani per poi giocarsi la possibilità degli stranieri nel reparto schiacciatori, ma la lo stop per doping di Alberto Polo, per il quale si attende ancora una decisione ufficiale in merito alla possibile squalifica, ha scombinato i piani dei vertici biancorossi.

Dopo i tentativi con Daniele Mazzone e Simone Anzani, non andati a buon fine, da qualche tempo alla squadra di Lorenzo Bernardi è stato associato il nome di Matteo Piano, attualmente a Milano e che conosce bene l’ambiente per essere passato da Piacenza una decina di anni fa, dal 2009 al 2011. Anche in questo caso la trattativa non è semplice, per cui allo stato attuale l’ipotesi più probabile è che la Gas Sales Bluenergy si affidi a un centrale straniero giocando poi con gli incastri in posto quattro per rispettare il numero minimo di italiani in campo. I nomi più gettonati sono quelli di Srecko Lisinac, dato in uscita da Trento che è intenzionato a rivoluzionare la squadra, e di Maxwell Holt, statunitense già in biancorosso nell’era Copra. L’ultimo è il nome più probabile, ma considerata la delicatezza della vicenda (con un centrale straniero Bernardi avrebbe un compito piuttosto complicato) è probabile che i vertici biancorossi valutino la situazione nei minimi dettagli prima di chiudere eventuali trattative ancora aperte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elia Bossi e Enrico Cester nuovi centrali della Gas Sales Bluenergy

SportPiacenza è in caricamento