Questo sito contribuisce all'audience di

Champions: Copra Elior da sogno, Macerata eliminata

Serate come questa fanno capire quanto sia emozionante la pallavolo. Un’ora e venti di trepidazione mista a eccitazione intensa e quando tutto il PalaBanca esulta per il netto 3-0 su Macerata bisogna ripartire da zero...

L'esultanza di Zlatanov al termine della gara (foto cev.lu)


Serate come questa fanno capire quanto sia emozionante la pallavolo. Un’ora e venti di trepidazione mista a eccitazione intensa e quando tutto il PalaBanca esulta per il netto 3-0 su Macerata bisogna ripartire da zero, perché il successo serve solo a guadagnarsi il golden set. Via di nuovo con 24 minuti palpitanti da togliere il fiato in cui la temperatura al PalaBanca diventa simile a quella registrata in un ferragosto bollente. Succede di tutto nel parziale che deve decidere chi raggiungerà Kazan nei playoff a 6: gli arbitri fanno infuriare Macerata con un paio di decisioni che i marchigiani non digeriscono, un muro di Simon su Zaytsev finirebbe out ma colpisce Baranowicz un metro fuori dal campo, Piacenza non sbaglia un colpo in attacco e si porta 14-11. Tutti in piedi pronti a festeggiare, ma Zaytsev inchioda nuovamente tutti ai seggiolini con il turno di battuta. Si arriva 14-13 con le pulsazioni ormai ben oltre i livelli di guardia: dentro Smerilli per Zlatanov e il secondo libero, con la maglia da giocatore “normale”, piazza una ricezione perfetta sulla testa di De Cecco, palla a Simon e 15-13 in cui il PalaBanca arriva a far segnare una scossa sismica.

IMPRESA - Quattro set vinti con Macerata e nessuno lasciato alla Lube: serviva un’impresa e il Copra Elior la raggiunge facendo ben più del proprio dovere. Aveva la possibilità di cedere un set agli avversari, non la sfrutta nemmeno, dominando la partita e schiacciando sull’acceleratore nel momento clou della frazione decisiva. Ci riesce con una prova corale strepitosa in cui diventa difficile trovare un trascinatore. Lo è Le Roux, in campo nel finale del primo set per Vettori e mai più uscito, stratosferico in attacco e fondamentale anche al servizio, ma è impossibile mettere in seconda fila Papi, che non commette un errore che sia uno, mura Kurek, serve bene e attacca tutto anche con il muro a tre piazzato. Ovviamente sulla ricezione ogni parola sarebbe di troppo.

POLE - Merita la pole position anche Marra, impeccabile in ricezione e capace di vincere il confronto diretto con Henno, vale a dire il migliore nel ruolo. L’elenco dovrebbe proseguire e comprendere tutta la rosa, con il già citato Smerilli in campo per una sola, importantissima, azione.

SERVIZIO - Macerata dal canto suo è in grandissima difficoltà in battuta, commette 18 errori complessivi nei primi due set ma soprattutto cade sotto i colpi di una Piacenza lucidissima quando conta. Come nella prima frazione, l’unica equilibrata della partita “normale”, in cui Macerata arriva anche 19-16 ma poi cede sotto i colpi del neoentrato Le Roux e della coppia Papi-Fei. Il resto è un monologo biancorosso, in un PalaBanca sempre più entusiasta e pronto a giocarsi il set decisivo. Esultano due volte i biancorossi, quando chiudono con un 3-0 nettissimo (guardando la differenza punti ha fatto meglio di Macerata all’andata) e ovviamente nel momento in cui Simon regala la qualificazione al Copra Elior. Il sogno prosegue e con Kazan c’è ancora un conto aperto dalla finale di Lodz 2008.

COPRA ELIOR PIACENZA - LUBE BANCA MARCHE MACERATA 3-0
(25-22, 25-19, 25-20)
Golden set 15-13

COPRA ELIOR PIACENZA: Marra (L), Le Roux 13, Papi 7, Fei 7, Kaliberda 1, Simon Aties 8, Zlatanov 7, Tencati, Vettori 2, De Cecco 1. Non entrati Partenio, Smerilli. All. Monti.
LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Henno (L), Parodi, Zaytsev 7, Stankovic 5, Patriarca, Kovar 6, Martino, Giombini, Kurek 8, Baranowicz 2, Podrascanin 6. Non entrati Monopoli. All. Giuliani.
ARBITRI: Vereecke Philippe - Sodja Harald.
NOTE - Spettatori 3422, durata set: 27', 25', 26'; tot: 0'. Copra Elior Piacenza: Battute errate 18, Ace 6. Lube Banca Marche Macerata: Battute errate 21, Ace 3.

Il film della partita
Aggiornamento - Simon mura Zaytsev, la palla andrebbe fuori ma colpisce Baranowicz fuori campo: 11-9 Copra Elior. Ace di Fei per il 12-9, Kurek 12-10, giallo a Cadeddu, secondo della Lube. Kurek servizio in rete per il 13-10. Anche Le Roux out per il 13-11. De Cecco 14-11, Kovar 14-12. Zaytsev al servizio, tempo di Monti. Ace Zaytsev 14-13. Chiude Simon 15-13

Aggiornamento - Macerata vola 5-3, Piacenza pareggia a 5 con un'invasione Lube, Zaytsev spara fuori il servizio del 6-6. Partita caldissima, con il 7-7 assegnato per un'invasione della Lube fra le proteste di Piacenza, poi si cambia campo con Le Roux che regala l'8-7 al Copra Elior. Podrascanin manda in rete il 9-8 Piacenza, Kovar mette a terra il 9-9 e Baranowicz sbaglia il servizio del 10-9 Piacenza

Aggiornamento - La palla del 2-2 è contestatissima da Macerata, un contrasto a rete che l'arbitro assegna ai biancorossi di casa. Ace di Le Roux, risponde Zaytsev per il 3-3 e replica per il 4-3 con Piacenza che non sfrutta l'occasione di contrattaccare. Poi Le Roux viene murato da Kovar per il 5-3 con Piacenza in difficoltà in ricezione

Aggiornamento - Papi con il muro a tre piazzato mette a terra il pesantissimo 20-17, Le Roux trova le mani della Lube per il 21-18, Simon mura il 22-18 quindi chiude Simon 25-20 portando le squadre al golden set.

Aggiornamento - Un errore in copertura di Fei regala il 9-11 alla Lube, l’attacco out di Zlatanov consegna il 10-11 e porta all’ingresso di Kaliberda per il capitano. Macerata si avvicina, Simon la ricaccia indietro con il muro di Kovar del 13-10, ma lo schiacciatore si rifà con l’ace del 12-13, quindi Kovar attacca out il 16-13 Piacenza che allunga 18-14 con Le Roux

Aggiornamento - La Lube ci prova e allunga gli scambi: De Cecco e Fei non si intendono e regalano il 10-7 agli ospiti, quindi Le Roux riporta la distanza di sicurezza con il punto dell’11-7. Il muro su Zlatanov vale l’8-11 e suggerisce a Monti di chiamare tempo

Aggiornamento - La partenza del Copra Elior è ancora ad ottimi livelli e il muro di Simon porta i biancorossi 7-3, poi Baranowicz manda out la battuta dell'8-4

Aggiornamento - Simon subisce il muro del 21-17 Macerata, ancora Le Roux chiude un punto lunghissimo per il 22-17 Copra Elior. De Cecco mette a terra una palla di seconda intenzione, quindi il neo entrato Martino manda in rete il 24-19, quindi l’ace di Simon vale il 2-0 con il parziale di 25-19

Aggiornamento - Il diagonale di Zlatanov vale il 18-14 Piacenza, l’errore di Kurek al servizio (l’ennesimo della Lube) è il punto del 19-15 ribadito da Le Roux per il 20-15 Copra Elior e dall'ace del 21-15 di Fei

Aggiornamento - Zaytsev al servizio mette in difficoltà Piacenza. Non ottiene ace diretti, ma per due volte il Copra Elior va in difficoltà e la Lube pareggia a 11 prima che l’opposto mandi fuori la battuta successiva. Simon invece non sbaglia e trova l’ace su Henno per il 14-12. Poi per due volte è super Papi, con Piacenza che vola 16-13

Aggiornamento - Le Roux è immarcabile e mette a terra il 10-7, anche se in questo caso la difesa della Lube non è impeccabile. Così come non è perfetta la seconda linea dei padroni di casa sui pallonetti che Macerata sfrutta per superare il muro piacentino. Poi però i marchigiani sbagliano troppo in battuta e Stankovic consegna l’11-8 al Copra Elior

Aggiornamento - Kovar manda out il servizio del 7-4 Piacenza, Simon gli restituisce il 7-5, poi il solito Le Roux porta il Copra Elior 8-5

Aggiornamento - Piacenza ha Le Roux in campo per Vettori, Macerata inserisce dall’inizio Kovar per Parodi. proprio Le Roux diventa protagonista: palla difficilissima a terra dalla seconda linea con il muro a tre piazzato e quindi ace per il 5-2 biancorosso

Aggiornamento - Piacenza avrebbe la possibilità di rigiocare il 20-19, ma Le Roux è impreciso in seconda linea. Poi Zaytsev manda in rete la battuta del 20 pari. Il neoentrato Martino (in campo per Parodi) vale il 21-20 Piacenza, poi Zlatanov senza forzare manda in rete il 21-21 prima che un coraggiosissimo Le Roux spari sul muro a tre (e quindi out) il punto che vale il 22-21 Copra Elior. Papi riceve e mette a terra il 23-22, Fei mura Zaytsev per il 24-22, quindi l'opposto della Lube attacca out il 25-22 Piacenza

Aggiornamento - Zlatanov attacca out una palla contestata (i biancorossi chiedevano il tocco), poi subiscono l’ace del 19-16 di Stankovic. Entra le Roux al servizio e mette in difficoltà Macerata, poi chiude Simon per il 18-19, quindi il muro di Simon porta la parità a 19

Aggiornamento - Il muro su Papi riporta per la prima volta Macerata in parità a quota 8. Le due squadre forzano parecchio ma sbagliano anche molto: due errori consecutivi valgono l’11-11 in un set che adesso è in completo equilibrio. Vettori mette a terra il 14-13, Kurek pareggia a 14 e due errori consecutivi in battuta di Baranowicz e Papi portano le squadre al secondo stop con gli ospiti avanti 16-15. Quindi Kurek trova l'ace su Zlatanov per il 17-15 che consiglia a Monti di chiamare tempo

Aggiornamento - Piacenza parte bene, ace di Fei su Henno, e questo è un buon segno. Piacenza sbaglia anche due servizi, poi però rigioca alla grande due palloni, Parodi attacca out e Giuliani chiama tempo con il Copra Elior avanti 6-3. Lo stesso Parodi forza al servizio, poi papi manda le squadre al primo stop con Piacenza avanti 8-6

Non si può più sbagliare. Piacenza deve vincere 3-0 o 3-1 con Macerata e poi aggiudicarsi anche il golden set per agguantare i playoff 6 di Champions. Con qualsiasi altro risultato sarà la Lube, capace di aggiudicarsi l'andata 3-0, a proseguire il cammino europeo affrontando il già qualificato Kazan.
Monti schiera il sestetto titolare, con De Cecco in regia, Vettori opposto, Simon e Fei al centro, Zlatanov e Papi di banda con Marra libero.
Macerata risponde con Baranowicz, Zaytsev, Stankovic, Podrascanin, Parodi, Kurek e Henno libero.
Segui il live su www.sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento