Venerdì, 19 Luglio 2024
Volley A1 maschile

La Bluenergy Daiko supera il turno in Cev e si regala il Montpellier nel giorno dello "sciopero" dei Lupi Biancorossi

Primo set complicato contro il Galati, poi la squadra di Botti cambia ritmo e domina le frazioni successive. Nei quarti di finale incrocio con i francesi. I tifosi seguono la partita in silenzio

GSE_banner_322x250_statico-2Doppio obiettivo raggiunto in una sola serata. Il primo è la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev, costruito in Romania e definito a Piacenza dopo un set iniziale di distrazioni.

LA GARA PUNTO A PUNTO

E adesso i biancorossi si regalano un turno contro i francesi del Montpellier (andata fra il 6 e l'8 febbraio, ritorno il 14 in casa). Il secondo, altrettanto importante, è il rientro in campo di Yoandy Leal, che Botti schiera nel finale di un terzo set ormai deciso e poi lascia sul terreno di gioco anche nel quarto. Traguardo raggiunto nonostante la sofferenza di una prima frazione in cui i rumeni sono riusciti a sorprendere la formazione di Botti, partita con un motore ingrippato e forse anche sorpresa da un clima piuttosto freddo al PalabancaSport.

I Lupi Biancorossi espongono lo striscione “Voi riprendete a giocare, noi a tifare”, poi si siedono e seguono la partita in assoluto silenzio. La decisione ovviamente non può essere apprezzata da giocatori e staff, ma dopo la prima frazione arriva la scossa che i sostenitori piacentini si augurano prosegua anche in campionato. La Bluenergy Daiko da questo momento diventa dominatrice assoluta della partita e mette in campo tutta la propria superiorità. Il servizio dei padroni di casa annienta il Galati, che non riesce a opporre la minima resistenza e crolla in una partita senza storia. Il 2-1 arriva con parziali a 10 e a 12, poi Botti dà spazio a tutti i ragazzi, iniziando proprio da Leal, in assoluto il più atteso. Non che ci si potessero aspettare risposte da urlo dopo oltre un mese di assenza, ma intanto lo schiacciatore inizia a riprendere confidenza con il campo e già questo è un passo in avanti. Finisce con la qualificazione dei biancorossi e Gironi, entrato a fine primo set e fra i protagonisti assoluti, a ricevere gli applausi dei tifosi. Poi tocca a Botti presentarsi dai Lupi Biancorossi per far capire che la decisione di scioperare non è piaciuta; il tecnico difende la squadra e ci mette la faccia, giurando sull’impegno di tutti i componenti della rosa. Se la scelta di restare in silenzio è servita a dare la scossa allora l’obiettivo è stato raggiunto: il primo esame sarà domenica in campionato contro Taranto.

BLUENERGY DAIKO VOLLEY PIACENZA – C.S. ARCADA GALATI 3-1
(29-31, 25-10, 25-12, 25-23)
BLUENERGY DAIKO VOLLEY PIACENZA: Basic 16, Caneschi 9, Brizard 5, Recine 7, Simon 12, Romanò 2, Scanferla (L), Gironi 15, Cester 2, Hoffer (L), Alonso 2, Leal 2, de Weijer. All. Botti.
C.S. ARCADA GALATI: Madsen 12, Magdas 3, Malescha 10, Bala 2, Sobirov 3, Vilimanovic 1, Kantor (L), Smits 7, Rata 14, Lescov, Cristudor (L), Talpa 2, Butnaru. All. Stancu.
ARBITRI: Avramidis (Grecia), Varbanov (Bulgaria).
NOTE: durata set 36’, 22’, 22’ e 27’ per un totale di 107’. Spettatori 1000. Bluenergy Daiko Volley Piacenza: battute sbagliate 16, ace 7, muri punto 12, errori in attacco 3, ricezione 49% (21% perfetta), attacco 59%. C.S. Arcada Galati: battute sbagliate 20, ace 3, muri punto 3, errori in attacco 10, ricezione 40% (16% perfetta), attacco 46%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bluenergy Daiko supera il turno in Cev e si regala il Montpellier nel giorno dello "sciopero" dei Lupi Biancorossi
SportPiacenza è in caricamento