Questo sito contribuisce all'audience di

Fei e la nuova Gas Sales: «Zlatanov non voleva farmi il contratto perché teme che batta il suo record». VIDEO

L'opposto biancorosso scherza con il direttore generale: gli mancano 36 punti per superarlo come bomber più prolifico nella storia del campionato italiano

Alessandro Fei, opposto della Gas Sales

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giusto una toccata e fuga. Tanto è durata la prima assoluta della nuova Gas Sales al PalaBanca: qualche misurazione, alcuni test e poi, visti i risultati positivi, tutti di nuovo in ferie fino al 26 agosto, quando la formazione di Andrea Gardini si ritroverà nuovamente nell’impianto di Le Mose con appuntamento fissato alle 9.30 per una seduta di pesi.

Eclipse cross-2Fra i più sorridenti nel giorno del ritrovo c’è Alessandro Fei: grande protagonista della cavalcata dello scorso anno in A2 e confermato in maglia biancorossa con un nuovo ruolo ma con un obiettivo ben chiaro in testa: mettere a terra il prima possibile quei 36 palloni necessari per superare Hristo Zlatanov e conquistare il titolo di bomber più prolifico nella storia del campionato italiano. L’attuale direttore generale della Gas Sales infatti è fermo a quota 9688, l’opposto è a 9653 (nella massima serie, visto che se consideriamo anche l’ultima stagione in A2 ha già sfondato la barriera dei 10mila punti).

Quando inizia una nuova stagione la prima domanda è obbligata: che obiettivi può darsi la Gas Sales nel prossimo torneo di Superlega?

«Difficile scoprirli adesso. Di certo - spiega Fei - partiremo con il morale alle stelle, abbiamo tanta voglia di fare bene, ma sapremo quale potrà essere il nostro ruolo solamente con il passare delle giornate di campionato. Sono molto fiducioso perché la squadra è stata assemblata in modo ottimo, abbiamo acquistato i giocatori migliori sul mercato. Adesso dobbiamo trovare l’amalgama il prima possibile per toglierci qualche soddisfazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento