menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alletti: «Adesso sotto con Castellana, vietato abbassare la guardia». VIDEO

Il centrale della Wixo Lpr è stato decisivo nel successo di domenica contro Milano. «Stiamo giocando tantissimo, con viaggi lunghi e pesanti»

E’ dura la vita del centrale. Ci sono partite in cui salti in continuazione senza vedere nemmeno un pallone perché dipendi sempre dal palleggiatore e soprattutto da una ricezione che, con le battute che viaggiano costantemente oltre i 100 all’ora, non può sempre essere precisa. Aimone Alletti lo sa, accetta che sotto i riflettori finiscano molto spesso i suoi compagni ma è anche consapevole (lui come tutto lo staff) del ruolo fondamentale che ricopre all’interno della Wixo Lpr. Una dimostrazione si è avuta anche domenica, nel primo successo da tre punti ottenuto da Piacenza in Superlega: ace che ha deciso il terzo set, muro fondamentale nel finale del quarto al termine di una gara equilibratissima decisa in pochissimi scambi.

Non hai messo a terra tantissimi palloni ma sono stati tutti fondamentali.

«Vero, per quanto mi riguarda - spiega il centrale piacentino - è stata una gara un po’ strana. Ho giocato poco in attacco anche perché quando Milano si presentava al servizio tenere la palla vicino a rete era molto difficile. I primi tempi non sono stati tanti, ma sono contento di essere stato chiamato in causa nel momento del bisogno».

Hai deciso la terza frazione e praticamente anche la quarta. Possiamo dire pochi palloni ma tutti giocati molto bene.

«Con Milano è andata così. Le prossime volte speriamo di esserci anche quando non conta, perché forse è meglio».

Prima vittoria da tre punti in campionato. La aspettavate ma è stata durissima, anche se probabilmente sapevate che contro la squadra di Giani non sarebbe stata una passeggiata.

«In effetti non vedevamo l’ora. In campo ci dicevamo: ragazzi, un altro tie break no. Milano è una formazione difficile, composta da ottimi giocatori che in qualsiasi momento possono andare in battuta e cambiare le sorti del match con il servizio. Siamo stati bravi soprattutto nel quarto set in ricezione, ricordo Manià e Clevenot capaci di tenere il pallone alto in mezzo al campo; in quel momento era quello che serviva. E’ andata benissimo così».

Adesso non vi potete riposare: il calendario propone l’anticipo della sfida con Castellana Grotte e mercoledì sarete di nuovo in campo.

«In effetti non mi ricordo nemmeno più qual è stata l’ultima settimana intera di allenamenti. Stiamo giocando tantissimo con viaggi lunghi e pesanti, martedì ripartiamo per andare a Bari dove sarà necessario tenere alta la concentrazione. Per forza di cose fisicamente un calo potremmo averlo, è comprensibile, per questo risulterà fondamentale non abbassare mai la guardia».

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA DI AIMONE ALLETTI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento