rotate-mobile
Pallavolo

La Gas Sales Bluenergy ko con MIlano. Bernardi: «Certe cose non funzionano, ma me lo aspettavo»

I biancorossi, superati 3-0 dai meneghini, chiudono al quarto posto il Trofeo Astori a Montichiari

La Gas Sales Bluenergy lotta ma contro Milano alza bandiera bianca nella finale per il terzo posto del Trofeo Astori. La formazione biancorossa nel week end ha fatto la prima uscita stagionale, c’è da trovare l’amalgama e il ritmo gara, aspetti che in questo momento in casa Gas Sales Bluenergy mancano, come è logico che sia visto che il gruppo lavora da pochi giorni quasi al completo. Si fatica in ricezione e a muro e il gioco non riesce a decollare. Ora testa al campionato, domenica 2 ottobre debutto alle 20,30 debutto al PalabancaSport con la WithU Verona.

LA PARTITA – C’è bisogno di trovare amalgama e intesa tra i giocatori, così coach Bernardi in avvio si affida al sestetto visto in campo nella semifinale persa con Padova: Brizard e Romanò in diagonale, Leal e Recine alla banda, Simon e Caneschi al centro, Scanferla libero. Il primo allungo è targato Gas Sales Bluenergy con Romanò (9-6) che prima piazza una pipe e quindi un ace. Milano trova la parità a quota 11 con un ace, il set è equilibrato, si gioca punto a punto fino a quota 19. Poi in casa biancorossa qualcosa si inceppa non solo in attacco, i lombardi piazzano un break di 5 punti (19-24), Brizard e compagni annullano due set point, l’attacco del giapponese Ishikawa manda le squadre al cambio campo.

In avvio di secondo set in cabina di regia per i biancorossi c’è l’olandese De Weijer, nessuna delle due squadre trova l’allungo giusto e così a quota 19, tra una battuta sbagliata e l’altra da entrambe le parti, è ancora parità. Un paio di muri dei biancorossi con Caneschi e Simon non fanno la differenza, ci pensa Milano a piazzare l’allungo decisivo ancora una volta partendo, come nel set precedente, dal 19 pari: chiude Vitelli ringraziando per una ricezione lunga di Recine.

Nel terzo parziale il primo break è di Milano (9-11) con Porro in battuta a mettere in difficoltà la ricezione biancorossa, Ishikawa piazza l’ace del 10-13, poco dopo dentro Basic per Recine, l’ace di Leal riporta a due lunghezze i suoi (13-15), l’attacco out di Simon manda Milano quattro avanti (15-19). Vantaggio che i meneghini incrementano, si chiude sull’attacco out di Basic.   

«Non sono sorpreso che certe cose non funzionino ancora – sottolinea coach Bernardi a fine gara – visto il poco tempo che abbiamo avuto per lavorare tutti insieme. Ci sono poi giocatori che da tempo non trovavano il campo. Cose positive se ne sono viste, negative anche, ora dobbiamo solo lavorare e abbiamo una settimana per farlo e cercare di sistemare le cose che sono andate peggio».

GAS SALES BLUENERGY VOLLEY PIACENZA – ALLIANZ MILANO 0-3

(21-25, 20-25, 18-25)

GAS SALES BLUENERGY VOLLEY PIACENZA: Leal 11, Caneschi 4, Brizard, Recine 2, Simon 6, Romanò 13, Scanferla (L), Gironi, De Weijer 1, Basic 2. Ne: Hoffer (L), Alonso, Lucarelli, Cester. All. Bernardi.  

ALLIANZ MILANO: Vitelli 7, Porro 1, Ebadipour 13, Loser 10, Patry 9, Ishikawa 11, Pesaresi (L). Ne: Melgarejo, Bonacchi, Piano, Colombo (L), Fortunati, Guzzetti. All. Piazza.

ARBITRI: Manzoni, Michele.

Note: durata set 24’, 21’ e 24’ per un totale di 69’. Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza: battute sbagliate 13, ace 4, muri punto 4, errori in attacco 5, ricezione 43% (25% perfetta), attacco 47%. Allianz Milano: battute sbagliate 17, ace 6, muri punto 6, errori in attacco 3, ricezione 61% (33% perfetta), attacco 61%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gas Sales Bluenergy ko con MIlano. Bernardi: «Certe cose non funzionano, ma me lo aspettavo»

SportPiacenza è in caricamento