menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie C - Un applauso alle società che hanno deciso di giocare i playoff senza calcoli. Vince il calcio

I playoff costano circa 120 mila euro ma solo nel caso si arrivi fino in finale, una singola partita non costa oltre i 20mila euro. Chi ha deciso di non partecipare falsa la lotteria degli spareggi. L'Albinoleffe: «E' un segnale di ripartenza»

TAMPONI E COSTI
I costi: è questo in sostanza che è alla base dei rifiuti di quella manciata di club che non saranno ai nastri di partenza dei playoff. Tutte le altre motivazioni sono di natura morale, compresa la difficoltà nel reperire i tamponi altrimenti non si spiegherebbe perché oltre il 90% delle società li hanno trovati. Si torna quindi al costo, certamente notevole, senza dubbio, ma spesso inquinato da alcune considerazioni che andrebbero messe a terra. La voce grossa nei costi del protocollo medico arriva dai tamponi e dai test sierologici, che andrebbero fatti a tutti i tesserati ogni 4 giorni. Si gioca la prima gara il 1 luglio, si chiude il tutto il 22 dello stesso mese, ipotizzando una ripartenza con gli allenamenti lunedì 15 giugno per arrivare fino alla finale del 22 luglio sono 38 giorni. Significa 10 giri di tamponi per tesserato, una squadra in questo periodo non va oltre ai 25 tesserati quindi sarebbero 250 tamponi ipotizzando chiaramente di arrivare fino in finale. Il costo medio di un tampone in uno studio privato è di circa 100 euro (e con la stima stiamo larghi, dopo aver sentito numerosi ambulatori in Emilia Romagna e anche fuori regione, ndr). Sempre rimanendo nel campo delle ipotesi e aumentando i tamponi a 300, includendo i test sierologici (90, vanno fatti ogni 15 giorni), non si andrebbe a spendere più di 40mila euro per questa voce. C’è poi la sanificazione dei locali, che andrebbe fatta 2 volte al giorno (il prezzo di mercato è 2 euro al metro quadro, per 40 giorni sono circa 10mila euro), a questa bisognerebbe aggiungere poi i costi per le trasferte e per i ritiri. L’aspetto tamponi-test sierologici e sanificazione viaggia sui 50mila euro, raddoppiamo la cifra per ritiri e trasferte e sfondiamo di poco quota 100mila.

VENTIMILA EURO A PARTITA, TANTO COSTANO I PLAYOFF

Insomma, disputare tutti i playoff dalla prima partita alla finale avrebbe un costo di circa 120mila euro (stando ampiamente larghi), siccome chi parte dall’inizio dovrebbe disputare 6 partite il conto è presto fatto: una singola gara degli spareggi costa, all’incirca, non più di 20mila euro. E’ dunque profondamente fuorviante dire che i playoff costano oltre 100mila euro, certo, se si arriva fino in fondo è vero, mentre risulta letteralmente fuori luogo indicare in 200k la cifra complessiva. Insomma, questo per dire che, chi ha rinunciato, lo ha fatto più per opportunità o per ambizioni azzerate piuttosto che per costi.
Considerazione che cozza fastidiosamente con i concetti di “sportività” e di “onorare l’impegno”, chi non ha partecipato ai playoff ne aveva diritto ma non dovrebbe mai più appellarsi alla “sportività” degli avversari perché, con queste rinunce, gli spareggi risultano falsati in partenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento