rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Serie C

Serie C - Il Fiorenzuola strappa il pareggio a Vicenza al 92' con un lampo di D'Amico. Pagelle: Brogni è super

Bel pari dei rossoneri al Menti nel recupero, il Fiore chiude un delicatissimo trittico di partite con 4 punti e un meritatissimo pareggio al Menti.

Il Fiorenzuola chiude il trittico di fuoco con un robustissimo pareggio sul campo del Vicenza, un successo (con l’Atalanta U23) e una sconfitta a Mantova che lo lasciano al terzultimo posto, ma lo lanciano anche con ottimismo verso la parte più delicata della stagione visto che sabato al Pavesi arriva la Pro Patria per un match delicatissimo in chiave salvezza. Non era in queste partite che il Fiore doveva costruirsi la corsa playout anche se al Menti di Vicenza la squadra di Tabbiani rischia in sostanza solo una volta e sull’unico errore viene punita (sblocca Ferrari su un pasticcio della difesa in apertura di ripresa), poi è bravissima a crederci fino alla fine e centra un meritatissimo pareggio perché in fondo regge il campo per tutto l’arco del match.

Leggi qui il film della partita azione dopo azione

Leggi qui la classifica

Tabbiani è costretto a fare i conti con le assenze e alla fine manda in campo Brogni al centro della difesa, c’è Gonzi a centrocampo e davanti Alberti è la boa centrale con Seck e Bocic ai lati. Il Vicenza scoppia di salute ,a deve fare i conti con alcune assenze importanti, tra cui la più importante di Ronaldo, l’architetto dei veneti. Il primo scossone alla partita lo dà il Fiore, che propone e pressa alto: al 16’ Nelli è geniale nel trovare in verticale Musatti al limite dell’area che calcia di prima intenzione ma la conclusione è fuori di pochissimo. I rossoneri a conti fatti viaggiano meglio in avvio mentre il Vicenza pasticcia molto sulla trequarti dei piacentini, rimane una partita bloccata. I veneti si vedono intorno alla mezz’ora: Greco serve in area Delle Monache che crossa in area piccola rasoterra ma guadagna solo un corner. Il Fiorenzuola regge ed è ben messo in campo, il Vicenza va al piccolo trotto. A 5’ dal riposo gran palla in area di Costa per Ferrari che va a botta sicura e spara fuori. Il Vicenza protesta fortissimo per un sospetto tocco di mano di Reali, ma l'arbitro fa correre. Si chiude a reti inviolate il primo tempo, col Fiorenzuola che comunque fa meglio dei locali.

In avvio di ripresa errore brutto del Fiore in fase di impostazione che regala la palla a Della Morte: la conclusione centra il palo, rimbalza sulla schiena di Sorzi e Ferrari lì a due passi infila il vantaggio. La risposta dei rossoneri è rabbiosa, ma produce poco. Al 55’ Della Morte scappa a destra, mette a rimorchio per Ferrari che di piatto spara in bocca a Sorzi. I rossoneri calano il ritmo, non riesce a imprimere una marcia diversa facendo così il gioco del Vicenza che giostra i tempi a suo piacimento. Tabbiani si gioca Popovic al posto di Alberti al centro dell’attacco, poi ci prova (72’) anche con D’Amico e Morello al posto di Bocic e Seck. Poco prima Brogni con una sgroppata sulla sinistra fa correre brividi ai tifosi di casa (Confente smanaccia), tuttavia i veneti giocano ad addormentare la partita. Entra anche Anelli, Tabbiani passa al 4-2-3-1 con Nelli e Gonzi mediani. Al 92’ il meritato pareggio: Brogni dalla sinistra scodella in area, D’Amico sbuca sul secondo palo e infila l’1-1 che gela il Menti.

Vicenza-Fiorenzuola 1-1
Primo tempo 0-0

Vicenza (3-5-2) - Confente; Cuomo, Golemic, Sandon; De Col, Tronchin (1’ st Cavion), Greco, Costa, Della Morte (40’ st Proia); Ferrari (46’ st Laezza), Delle Monache (30’ st Pellegrini). A disposizione: Massolo, Siviero, Rossi, Busato, Mogentale, Lattanzio. All.: Vecchi (in panchina Onesti)

Fiorenzuola (4-3-3) - Sorzi; Sussi, Potop, Reali, Brogni; Musatti (35’ st Anelli), Nelli, Gonzi; Seck (27’ st Morello), Alberti (20’ st Popovic), Bocic (27’ st D’Amico). A disposizione: Bertozzi, Roteglia, Gentile, Maffei, Binelli, Oneto, Iasoni, Brogni. All.: Tabbiani.

Arbitro: Totaro di Lecce (assistenti De Vito, Celestino; quarto ufficiale Maresca)

Reti: 2’ st Ferrari, 47’ st D’Amico

Note - Ammoniti: Ferrari, Tronchin.

La pagelle

Sorzi 6: poco sollecitato nei primi 45’, svolge l’ordinaria amministrazione in modo impeccabile e sul gol di Ferrari (la palla va sul palo e gli rimbalza sulla schiena) è solo sfortunato.

Sussi 6: bella partita, attenta e spinge quando ha l’occasione giusta.

Potop 6.5: per vie centrali il Fiore soffre poco, ci piazza un paio di chiusure importanti

Reali 6.5: a volte rischia molto in costruzione però tira fuori una partita di gran coraggio e lotta su ogni pallone.

Brogni 7: ordinato e preciso nel primo, dove mantiene la posizione e rischia pochissimo. Nella ripresa cresce, serve prima un bel pallone in mezzo non raccolta, nel finale scodella in mezzo l’assist vincente per D’Amico.

Musatti 5.5: fatica per tutta la gara. Dal 35’ st Anelli SV.

Nelli 6.5: bella partita, fatta di geometrie precise e personalità, a cui aggiunge una bella dosa di quantità. Davvero prezioso.

Gonzi 6: attento per gran parte della partita, corre molto ma si spegne nel finale nonostante si sacrifichi anche in mediana.

Seck 5.5: sparisce troppo presto dalla partita, spreca un paio di palloni molto interessanti e si limita al compitino. Non giocava però da molto tempo. Dal 27’ st Morello 6: entra e aumenta il pericolo lì davanti

Alberti 6: non gli arriva mezzo pallone buono da giocare verso la porta avversaria. Se ne fa una ragione e si mette a lottare senza quartiere lì davanti. Dal 20’ st Popovic 6: come per Morello, i cambi lì davanti fanno bene alla manovra

Bocic 6: anche per lui pochissime occasioni, è più che altro una partita da battaglia. Trova un bell’assist che Seck spreca, tuttavia è bravo nelle poche occasioni che gli arrivano ed è pericoloso per quel che riesce. Dal 27’ st D’Amico 6.5: tocca un pallone importante e lo schiaffa dentro.

Tabbiani 7: bel pareggio, robusto, magari fa poco classifica però fa tanto morale. Chiude un trittico di gare infernali con 4 punti e tiene il Fiore in piena corsa playout.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C - Il Fiorenzuola strappa il pareggio a Vicenza al 92' con un lampo di D'Amico. Pagelle: Brogni è super

SportPiacenza è in caricamento